Cronaca

Esce dal carcere e ricomincia a minacciare la ex: stalker torna dietro le sbarre

Gli agenti della Squadra Mobile e del Commissariato di Faenza, che hanno svolto le indagini nel tempo, si sono presentati mercoledì nella sua abitazione per l'arresto e l'accompagnamento in carcere

La Polizia di Stato ha arrestato un 39enne forlivese per il reato di atti persecutori nei confronti della ex convivente. La storia ha inizio nel 2016, quando l'uomo venne denunciato dalla ex-fidanzata per una serie di presunte minacce e di atti persecutori, poi confermati da un'attività d’indagine della Squadra Mobile di Ravenna. Per tali episodi il giudice per le indagini di Ravenna emise nei confronti dell'uomo, nel novembre del 2016, la misura cautelare del divieto di avvicinamento a meno di 500 metri alla donna e ai suoi familiari.

Ciò nonostante, alla vigilia di Natale di quell’anno il 39enne avrebbe fatto un appostamento alla donna sotto casa. Il comportamento non sfuggì però agli agenti del Commissariato di Faenza, che lo sorpresero sul posto arrestandolo. L'uomo è rimasto ristretto in carcere per i successivi nove mesi, quando nell’agosto del 2017 il Tribunale gli ha concesso nuovamente gli arresti domiciliari.

La disponibilità dell’autorità giudiziaria è stata però ancora una volta tradita, in quanto l'uomo avrebbe continuato a minacciare la donna e i familiari, anche in presenza di testimoni, costringendo il Giudice a riemettere un provvedimento di custodia in carcere. Gli agenti della Squadra Mobile e del Commissariato di Faenza, che hanno svolto le indagini nel tempo, si sono presentati mercoledì nella sua abitazione per l'arresto e l'accompagnamento in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce dal carcere e ricomincia a minacciare la ex: stalker torna dietro le sbarre

ForlìToday è in caricamento