Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca

Arruolati nove "nonni vigile": attraversamenti sicuri all'entrata e all'uscita delle scuole

La presenza del "Nonno a scuola", in qualità di volontario, si propone di indirizzare gli alunni sugli attraversamenti pedonali e far loro attraversare la carreggiata al momento ritenuto più opportuno, tenuto conto delle condizioni del traffico

Al via con il nuovo anno scolastico il progetto pilota "Nonno a scuola", istituito tra l'Istituto Comprensivo numero 7 "Carmen Silvestroni" delle scuole medie di via Ribolle e la Polizia Locale dell'Unione di Comuni della Romagna Forlivese. Si tratta di un piano per certi versi simile al "Nonno vigile", ma con un coinvolgimento più integrato tra la dirigente scolastica Nadia Mastroianni e il comando di Polizia Locale. Grazie a questo accordo è stata trovata una figura ad hoc che per diversi anni è stato anche parte del progetto "Scuole Sicure Nonno Vigile" e che ha accettato con entusiasmo questo tipo di incarico.

La presenza del "Nonno a scuola", in qualità di volontario, si propone di indirizzare gli alunni sugli attraversamenti pedonali e far loro attraversare la carreggiata al momento ritenuto più opportuno, tenuto conto delle condizioni del traffico. La sua figura non deve essere individuata come sostitutiva degli operatori della Polizia Locale, bensì quale rappresentativa di persona adulta qualificata con tanti anni di esperienza di Nonno vigile, che accompagna gli alunni nell'attraversamento della sede stradale nel momento di entrata e di uscita dall'Istituto Scolastico Zangheri. La figura del "Nonno a scuola" in pratica funge da tramite tra l'istituto Scolastico, la Polizia Locale e le famiglie presenti nel territorio al fine di garantire sicurezza e rispetto delle regole del codice della strada.

Il comando della polizia locale si è impegnata ad avviare un periodo di formazione-addestramento del volontario mediante affiancamento dello stesso agli agenti. Sarà monitorato l'andamento, le capacità e il grado di addestramento raggiunto dal volontario. L'incarico ha la durata dall'inizio dell'anno scolastico fino alla sua conclusione. La prestazione rientra nell'ambito di una attività volontaristica prestata dal "Nonno a scuola", pertanto non viene a concretizzarsi un rapporto di lavoro.  

Il primo giorno di scuola

Lunedì, con l'inizio dell'anno scolastico, sono stati inoltre impegnati 32 agenti a Forlì di cui una buona parte in affiancamento ai nove "Nonni Vigile" che quest'anno sono stati "arruolati" in accordo tra il Comune di Forlì e la Polizia Locale col progetto ormai consolidato "Scuole Sicure Nonni vigili". Anche quest'anno, infatti, agenti della Polizia Locale e i Nonni vigili garantiranno la sicurezza nell'attraversamento davanti ai vari plessi scolastici forlivesi.

Gli agenti, inoltre, avranno anche la finalità di monitorare e contrastare le eventuali situazioni relative al covid-19. La Centrale Operativa della Polizia Locale non ha registrato criticità e anzi, in diversi plessi scolastici è stata implementata la segnaletica e sono stati collocati dossi al fine di ridurre ulteriormente la velocità nell'approssimarsi dei plessi scolastici.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arruolati nove "nonni vigile": attraversamenti sicuri all'entrata e all'uscita delle scuole

ForlìToday è in caricamento