menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manovra di avvicinamento al Ventennio: visite, musica e tanta arte

La Fondazione Cassa dei Risparmi ha assicurato il proprio sostegno a 7 diversi progetti che spaziano dall'arte figurativa all'architettura e l'urbanistica, dal cinema al teatro, dalla letteratura alla musica

Tenendo fede al duplice obiettivo di fare della mostra su Wildt la prima tappa di un percorso di riflessione sulla cultura nel Primo Novecento e di coinvolgere in questo percorso le diverse realtà culturali del territorio sulla scorta delle rispettive sensibilità, esperienze e vocazioni, la Fondazione Cassa dei Risparmi ha assicurato il proprio sostegno a 7 diversi progetti selezionati attraverso un bando pubblico, che spaziano dall’arte figurativa all’architettura e l’urbanistica, dal cinema al teatro, dalla letteratura alla musica.

Visite guidate per la città.
All’arte ed all’architettura saranno dedicate, in particolare, le 18 visite guidate organizzate il sabato dalle 16 alle 18 e la domenica dalle 10 alle 12, dal 31 marzo al 3 giugno, dalla Federazione Guide Turistiche Forlì. Le visite del sabato saranno riservate a “Tra antico e nuovo. Gli interventi nel centro di Forlì" (il percorso ripercorre i principali interventi di costruzione e restauro realizzati nel centro di Forlì durante il Ventennio, con particolare riferimento alla famiglia Paulucci di Calboli) mentre quelle della domenica illustreranno "Un boulevard per Forlì. Dalla stazione a Piazzale della Vittoria" (il percorso ricostruisce tra eclettismo e razionalismo le radicali trasformazioni urbanistiche e architettoniche realizzate nella periferia della città dai principali architetti e ingegneri del Ventennio).

Musica
Due i progetti riservati alla musica: quello dell’Istituto Musicale Angelo Masini, che prevede un ciclo di 4 incontri su “Il teatro musicale del primo Novecento" (I incontro: 20 aprile - "Oedipus rex di Stravinskij e il Neoclassicismo"; II incontro: 27 aprile - "Der blaue Reiter e la musica del Pierrot lunaire di Schönberg tra gesto e colore"; III incontro: 4 maggio - "Il teatro espressionista di Berg: Wozzeck e Lulu vittime dell'ingiustizia sociale"; IV incontro: 11 maggio - "Le tematiche dell'ebraismo nel Moses und Aron di Schönberg") e quello dell’Ass. Musicale Bruno Maderna, intitolato "La forma dell'anima - metamorfosi della musica", cui sarà affidato il 17 giugno la chiusura della mostra e che consisterà in un concerto cameristico con musiche di A. Casella, O. Respighi, e G. Mahlercon letture dall'autobiografia di Wildt a cura di Daniela Piccari.

Cinema
Due anche i progetti riservati al mondo del cinema, uno a cura del circolo ACLI Lamberto Valli, con 3 proiezioni presso il Cinema Saffi dedicate alla figura di Wildt ("Dies irae" di C.T. Dreyer, "Vincere" di M. Bellocchio e "Au hasard Balthasar" di R. Bresson) introdotte da Alessandra Righini, Rocco Ronchi, Andrea Panzavolta e Pietro Caruso, l’altro a cura dell’ass. “Dire Fare”, con alter tre proiezioni, presso i Musei San Domenico, di film muti con accompagnamento musicale dal vivo: “Nosferatu" di F.W. Murnau (con accompagnamento musicale di Vanni Crociani al pianoforte e Giovanni Belli alla chitarra), "Il gabinetto del dott. Caligari" di R. Wiene (con accompagnamento musicale di Weepa Trio, Fabrizio Sirotti e Luca Ravaioli) e "Cabiria" di G. Pastrone con G. D'Annunzio (con accompagnamento musicale di Antonello Salis).

Letteratura
Alla parola letteraria saranno infine dedicati gli ultimi due incontri con il ciclo di 4 conferenze a cura dell’Ass. Cult. San Mercuriale (su Gabriele D'Annunzio il 19 aprile, Giovanni Pascoli il 26 aprile, le riviste letterarie il 3 maggio e Luigi Pirandello il 10 maggio) e lo spettacolo teatrale  "Il marmo e la gloria" di Elsinor che vuole mettere in scena la fatica e la quotidianità del creare, utilizzando letture da Michelangelo, M. Luzi, R. Bacchelli, G. Testori e A. Wildt.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento