menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Più posti "pubblici" negli asili nido, il Comune alza il numero dei posti in convenzione nelle strutture private

La Giunta, su indicazione dell’assessore alle Politiche educative Paola Casara, ha approvato lo schema della nuova convenzione - di durata triennale - che regola il rapporto tra Comune e i gestori di nidi privati

Aumentano i posti convenzionati negli asili nido di Forlì, che passano da 103 a 179. La Giunta, su indicazione dell’assessore alle Politiche educative Paola Casara, ha approvato lo schema della nuova convenzione - di durata triennale - che regola il rapporto tra Comune e i gestori di nidi privati. Un impegno importante, quello preso dall'Amministrazione, anche dal punto di vista economico, che va oltre alle normali cifre previste per lo stanziamento di risorse per asili nidi. Rispetto all'attuale convenzione infatti - in scadenza a giugno 2021 – in quella nuova il numero di gestori privati è esattamente il doppio (dieci, contro i cinque attuali).

"La volontà che sta alla base di questo provvediment” - spiega l'Assessore Casara –“è quella di dare supporto a un numero maggiore di famiglie, garantendo loro un servizio di qualità. Anche per questo motivo abbiamo deciso di iniziare un percorso di interlocuzione che coinvolgesse tutti i gestori di nidi privati e regolarmente autorizzati a Forlì, vista l'intenzione dell'amministrazione di voler continuare a soddisfare al 100% tutte le domande delle nostre famiglie".

La nuova convenzione prevede l'erogazione di risorse comunali a fronte di ogni bambino iscritto e frequentante i posti convenzionati. Il numero di posti convenzionabili, per l'a.s. 2021/2022, è stato stabilito per un massimo di 179 (rispetto ai 103 previsti attualmente), ripartiti in maniera proporzionale rispetto alla disponibilità dei posti, dai gestori privati sottoscrittori. Con questa convenzione, inoltre, le famiglie possono scegliere uno dei nidi privati accreditati alle stesse condizioni economiche di quelli comunali, avendo uguali vantaggi dal punto di vista della scontistica, dei servizi e degli orari e una totale libertà di scelta.

"La saturazione dei posti dei nidi comunali ci ha portato a ragionare sulla rimodulazione e sull’ampliamento dell’offerta dei posti privati per soddisfare le esigenze di tutti e mantenere servizi di qualità - precisa l'assessore Casara – tenuto conto che si è consolidato il trend di crescita di accesso ai nidi d'infanzia, registratosi negli ultimi anni, dopo un quinquennio di costante calo. Il nostro auspicio è che le famiglie possano iscrivere i loro bambini ai nidi d’infanzia, la cui qualità dell'offerta è di estremo valore. In questo senso voglio sottolineare l'impegno dell'Amministrazione e del coordinamento pedagogico, che cura gli interventi di qualificazione e di formazione del personale e di verifica della qualità del servizio per tutto il sistema integrato pubblico/privato, con l'obiettivo di valorizzare quest'ultimo".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento