menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asili nido e scuole materne, il Comune al lavoro per aggiornare i criteri per l'accesso

Il Comune di Forlì aggiorna i criteri per l'accesso ai nidi e scuola d'infanzia comunali, puntando sulla semplificazione e su una maggiore trasparenza nell'assegnazione dei punteggi

Il Comune di Forlì aggiorna i criteri per l'accesso ai nidi e scuola d'infanzia comunali, puntando sulla semplificazione e su una maggiore trasparenza nell'assegnazione dei punteggi. Con l'obiettivo di dare una spinta alla continuita' educativa 0-6 anni. I regolamenti precedenti, ha spiegato venerdì pomeriggio in commissione l'assessore ai Servizi educativi, Paola Casara, risalgono a 13 anni fa, quando c'era un numero insufficiente di posti e molte famiglie rimanevano escluse dal servizio. Ora i posti sono aumentati, sono intervenute misure di sostegno all'accesso e tutte le domande vengono coperte. Da qui la semplificazione dei criteri dei due regolamenti che risultano cosi' piu' allineati e facilmente paragonabili; il punteggio piu' alto per la graduatoria assegnato alle condizioni di lavoro della famiglia oltre che alla fragilita' del bimbo; un punteggio aggiuntivo per chi sceglie li nido e la scuola d'infanzia nel quartiere o nel bacino di residenza. L'obiettivo e' appunto quello di "andare incontro alla continuita' educativa", anche attraverso le modalita' di domanda esclusivamente online, con un regolamento che e' stato condiviso con la Consulta dei nidi e un gruppo di lavoro dei genitori dai quali e' emersa una serie di necessita'. Si tratta, tira le fila la dirigente Patrizia Zanobi, di "cambiamenti non significativi, che non mettono in discussione la filosofia generale di accesso" e con "la semplificazione come parola d'ordine". C'e' anche la condivisione, conclude, dei nidi privati convenzionati (Agenzia Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento