Lunedì, 15 Luglio 2024
Enti locali / Galeata

Nuova presidenza alla San Vincenzo De' Paoli: è la sindaca Francesca Pondini

La sindaca di Galeata, votata all'unanimità, succede a Ilaria Marianini. Mai era stato eletto un primo cittadino di quel paese della vallata

Francesca Pondini, sindaca di Galeata, è stata nominata presidentessa dell’Asp San Vincenzo de' Paoli. Le votazioni sono state fatte durante la prima assemblea dei soci svoltasi dopo le elezioni amministrative dello scorso giugno. La candidatura di Pondini, eletta all’unanimità, è stata proposta dalla sindaca Ilaria Marianini (presidentessa uscente). Dell’Asp San Vincenzo de' Paoli fanno parte Santa Sofia, Galeata, Civitella e Premilcuore.

Leggi le notizie di ForlìToday su WhatsApp

“Ringrazio i colleghi sindaci per la fiducia che ripongono in me – ha affermato Francesca Pondini dopo la nomina -. I servizi alla persona delegati ad Asp San Vincenzo de' Paoli sono stati al primo posto per questa amministrazione, i fondi di bilancio per i servizi alla persona sono notevolmente aumentati grazie anche al contributo della Regione Emilia Romagna. Per la prima volta è stato proposto il sindaco di Galeata alla presidenza ed è un onore. Aggiungo un doveroso ringraziamento per i validi funzionari Asp, Daniela Poggiali, Aride Missiroli, Paola Zucchi, Emilia Zadra, Marica Cavallucci, Lisa Pretolani, Lallina Tartagni e al nostro funzionario dell'Ufficio Ragioneria, Lorena Bevoni".

Cos'è l'Asp San Vincenzo de' Paoli

L'Azienda Servizi alla Persona San Vincenzo de’ Paoli è stata costituita nel 2008 e trae origini dalla trasformazione dell’Ipab "Casa per Anziani San Vincenzo de’ Paoli" di Santa Sofia, con soci i comuni di Santa Sofia, Galeata, Civitella di Romagna e Premilcuore, nonché la Parrocchia di Santa Sofia in rappresentanza anche delle Parrocchie di Galeata e Civitella di Romagna.

L'azienda multiservizi, ha come finalità l'organizzazione ed erogazione di servizi rivolti ad anziani, adulti, disabili, famiglie e minori. In particolare l'Asp offre servizi in strutture residenziali e semiresidenziali a persone anziane in varie situazioni fisiche o psichiche (autosufficienti, parzialmente o totalmente non autosufficienti) per le quali non sia possibile la permanenza nel proprio ambiente familiare e sociale.

Essa ha inoltre lo scopo di offrire servizi socio-assistenziali in favore di persone bisognose, affinché ne sia possibile, nel modo più dignitoso, il mantenimento nel proprio ambiente familiare e sociale. Offre inoltre interventi sociali e socio sanitari a famiglie bisognose e ai minori in situazioni di difficoltà; servizi ed interventi educativi e/o di socializzazione per l’infanzia, l’adolescenza, i giovani, l’immigrazione e le politiche abitative.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova presidenza alla San Vincenzo De' Paoli: è la sindaca Francesca Pondini
ForlìToday è in caricamento