rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Cronaca

L'Assiprov propone al Comune di istituire il servizio civile comunale

Il Comune di Forlì e la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì hanno manifestato interesse per l'iniziativa del Servizio Civile Comunale, proposto da Assiprov. E si sono impegnati a riportare la proposta nei rispettivi consigli al fine di destinare fondi specifici

Il Comune di Forlì e la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì hanno manifestato interesse per l’iniziativa del Servizio Civile Comunale, proposto da Assiprov. E si sono impegnati a riportare la proposta nei rispettivi consigli al fine di destinare fondi specifici. Lo rende noto l'Assiprov. Il Centro Servizi per il Volontariato, da parte sua ha già stanziato dei fondi per la formazione dei ragazzi da inserire in progetti di servizio civile comunale.

Nel giugno 2013 Ass.I.Pro.V. – Centro Servizi per il Volontariato ha lanciato e poi effettivamente convocato due “tavoli anticrisi”, uno a Forlì ed uno a Cesena. L’obiettivo dei due tavoli era quello di riunire i più importanti soggetti pubblici e privati che si occupano di problematiche sociali (oltre al Centro Servizi per il Volontariato, il Comune di Forlì, la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, la Caritas Diocesana, il Consorzio di Solidarietà Sociale di Forlì, la Direzione ASL ed il Comitato Paritetico Provinciale), al fine di elaborare modalità condivise per contrastare il dilagante aumento della povertà e del disagio sociale nel nostro territorio.

All’interno del tavolo anticrisi del comprensorio forlivese, il Centro Servizi per il Volontariato ha proposto un progetto di “servizio civile comunale”, presentando l’allora esperienza pilota del Comune di Pavia. Nel corso del 2014, alcuni Comuni hanno attivato il servizio civile comunale, a sottolineare la necessità di questo importante ed utile strumento di coinvolgimento dei giovani e di incentivo economico, soprattutto considerando il perdurare della crisi economica.

Il servizio civile comunale è caratterizzato da modalità simili al servizio civile nazionale, pur essendo gestito a livello locale, senza accedere ai fondi ministeriali: il servizio civile comunale, infatti, non si sostituisce al servizio civile nazionale. Questo è dimostrato dal fatto che gli enti aderenti a progetti di servizio civile comunale possono partecipare anche a bandi afferenti al servizio civile nazionale e che sono ammessi al servizio civile comunale anche i ragazzi e le ragazze che hanno partecipato precedentemente a progetti di servizio civile nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Assiprov propone al Comune di istituire il servizio civile comunale

ForlìToday è in caricamento