menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I primi assistenti civici 'diplomati' nel 2009

I primi assistenti civici 'diplomati' nel 2009

Assistenti civici: rifiuti abbandonati e segnaletica non visibile

Aumenta il lavoro degli Assistenti civici, che sono arrivati a quota 36, dopo l'ultimo corso (il terzo) che ne ha 'sfornati' altri 16. Nell'ultimo anno le segnalazioni fatte alla Polizia Municipale sono state 165

Aumenta il lavoro degli Assistenti civici, che sono arrivati a quota 36, dopo l'ultimo corso (il terzo) che ne ha 'sfornati' altri 16. Nell'ultimo anno le segnalazioni fatte alla Polizia Municipale sono state 165, contro le 139 del 2010. I numeri più alti riguardano la segnaletica danneggiata o non visibile (43), le biciclette che viaggiano sul marciapiede o le moto dove non dovrebbero essere (19), le discariche abusive ed i rifiuti fuori posto (7 e 13) e buche e avvallamenti (12).

Per quanto riguarda il problema dei rifiuti ingombranti abbandonati, “insieme ad Hera – spiega il commissario della Polizia Municipale, Roberto Rossi – stiamo lavorando ad una o più vetture,   'in borghese' dotate di telecamera da piazzare a rotazione nei 10 punti della città individuati dalla multiutility come più critici. Tra questi la zona di Piazza del Carmine-via Digione, via Decio Raggi (zona cimitero di Bussecchio), il parcheggio sotto il San Domenico”.  “La telesorveglianza sull'abbandono dei rifiuti è già regolamentata – aggiunge il comandante, Elena Fiore – il costo sarà sostenuto da Hera”.

Nel 2011, fino alla fine di agosto, gli Assistenti civici hanno lavorato per 2.415 ore, portando a termine 1.316 servizi, che vanno “dall'attraversamento degli alunni, agli eventi in centro storico, dalle manifestazioni pubbliche, al servizio notturno”, precisa il responsabile dei volontari, Vanni Ravaglioli. “Nelle 20 ore di formazione primaria si parla, oltre che di diritti del cittadino, che tutti dovrebbero conoscere a priori – continua Rossi – del ruolo della Polizia in uno stato democratico, della gestione delle emergenze, del rapporto con la Polizia Municipale e di quello con i cittadini. Il ruolo degli Assistenti civici vuole essere quello di contrasto ai fenomeni che determinano il senso di sicurezza della cittadinanza”.

“L'inserimento degli Assistenti civici – conclude Fiore – è previsto dalla legge regionale 24 del 2003 sulla sicurezza della città. L'articolo 8 prevede la possibilità per le amministrazioni locali di utilizzare il volontariato per un maggiore contatto con la cittadinanza in maniera subordinata al comando della Polizia Municipale”.

    


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento