menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Atrium, una vistita guidata per non vedenti ai tesori della città

I dirigenti e i soci della Sezione provinciale di Forlì-Cesena dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti esprimono il loro ringraziamento al Comune di Forlì e al Fondo per la Cultura di Forlì

I dirigenti e i soci della Sezione provinciale di Forlì-Cesena dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti esprimono il loro  ringraziamento al Comune di Forlì e al Fondo per la Cultura di Forlì, perchè hanno reso possibile, all’interno del progetto europeo Atrium (acronimo inglese che significa “Architettura dei Regimi Totalitari nella Gestione Urbana”) ad un gruppo di non vedenti e ipovedenti di effettuare una visita guidata condotta da Marino Mambelli (giornalista, scrittore e ricercatore forlivese) alla scoperta delle architetture del viale Della Libertà, della torre littoria appena restaurata dell’ex Gil, dei mosaici dell’ex Collegio Aeronautico (scuola media Palmezzano), del Monumento ai Caduti di piazzale Della Vittoria, e del cantiere del restauro della statua di Icaro, e infine il video/ascolto di alcuni filmati su Forlì realizzati dall’Istituto Luce.

“Durante la visita – si legge nella nota - abbiamo potuto usare tutti i sensi per percepire le caratteristiche degli elementi architettonici: ad esempio, abbiamo toccato le vecchie mura della fabbrica E. Benini, il porfido con cui sono state costruite le panchine di Viale della Libertà, i basamenti dei lampioni, la statua di Icaro e il monumento ai caduti, potendo così apprezzarne la maestosità. Abbiamo potuto percepire la vastità delle dimensioni della torre littoria attraverso l’ascolto dell’eco al suo interno. Per quanto riguarda i mosaici, seguendo il contorno delle immagini abbiamo potuto a comprendere le raffigurazioni di alcuni aerei. Un grazie particolare va a Marino Mambelli che ha progettato il percorso e ci ha accompagnato facendoci da “Cicerone””.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento