menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto elettriche, via Emilia sempre più green

Grazie ad un Protocollo d'intesa firmato da Enel e Regione Emilia-Romagna, sono state infatti installate venti nuove colonnine di ricarica per le auto elettriche

Lungo la via Emilia la mobilità non è mai stata così “green”. Grazie ad un Protocollo d’intesa firmato da Enel e Regione Emilia-Romagna, sono state infatti installate venti nuove colonnine di ricarica per le auto elettriche. Dopo Bologna, Rimini, Reggio Emilia, Piacenza, Imola e Modena, le nuove tappe di mobilità intelligente sono Forlì, Cesena, Ravenna e Ferrara. A comunicarlo, il consigliere regionale PD, Tiziano Alessandrini.

«L’intesa prevede che Enel installi in ognuna delle quattro città e già nei prossimi mesi, cinque nuove colonnine di ricarica – spiega il consigliere – secondo un programma condiviso con le amministrazioni comunali, così da valutare le caratteristiche specifiche di ogni centro urbano, le esigenze di trasporto di cittadini e turisti, con particolare attenzione al pendolarismo e ai circuiti artistici e culturali».

Con l’installazione delle nuove infrastrutture, saliranno a 120 le colonnine per i veicoli elettrici nella nostra regione. «Cesena, Forlì, Ravenna e Ferrara sono le nuove tappe di un programma per la promozione della mobilità elettrica sviluppata lungo l’asse della via Emilia – continua Alessandrini -. Si tratta di un progetto primo in Europa per capillarità e innovazione, tanto da essere stato selezionato dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas per le agevolazioni a sostegno della sperimentazione di sistemi di ricarica pubblici».

Non solo sulla via Emilia: grazie ad un ulteriore accordo che la Regione ha firmato con tutti i Comuni pilota, i veicoli elettrici potranno accedere liberamente anche alle zone a traffico limitato senza alcuna limitazione temporanea e parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu. «È importante dare continuità al lavoro per riuscire a completare la realizzazione di un’infrastruttura per i mezzi elettrici che sia integrata nel progetto “Mi muovo” – conclude Alessandrini -. Si tratta di offrire ai cittadini un servizio omogeneo e trasversale, così da incentivare questa forma di trasporto».

 


 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Forlì usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento