Autobus, venerdì di disagi: Start Romagna aderisce allo sciopero nazionale

Anche i dipendenti di "Start Romagna" aderiscono allo sciopero nazionale di 24 ore indetto da Usb Lavoro Privato

Si annuncia un venerdì di disagi per chi utilizza abitualmente l'autobus. Anche i dipendenti di "Start Romagna" aderiscono allo sciopero nazionale di 24 ore indetto da Usb Lavoro Privato. La mobilitazione interesserà le linee del bacino di Forlì-Cesena, con garanzia dello svolgimento dei servizi nell’ambito delle fasce orarie localmente convenute. Start Romagna comunica che non sarà in grado di assicurare il normale svolgimento dei servizi di trasporto pubblico su linee urbane, linee extraurbane e linee di collegamento interprovinciale (149 Cesena-Ravenna e 156 Forlì-Ravenna). Saranno assicurate tutte le corse  dalle 5.30 alle 8.30 e dalle 13 alle 16.

HERA - Anche Hera informa che venerdì "potrebbero verificarsi disagi nello svolgimento di tutti i servizi, anche presso gli sportelli commerciali aziendali, causa uno sciopero generale proclamato da organizzazioni sindacali non confederali e articolato su tutta la giornata". L'azienda ricorda "che saranno garantite le prestazioni minime, assicurate per legge, e che al termine dello sciopero i servizi torneranno alla normale operatività". 

AUSL - Sciopero anche per l'Ausl. "Nella giornata dello sciopero saranno assicurati i servizi pubblici essenziali, nel rispetto della vigente normativa, attraverso l’individuazione dei contingenti minimi di personale a garanzia delle prestazioni indispensabili e non dilazionabili, equivalenti ai servizi minimi assicurati normalmente nei giorni festivi", viene evidenziato dall'Ausl.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Forlì usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una domenica con il ritorno della neve a bassa quota: le previsioni e l'allerta meteo

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resterà arancione. "Lunedì superiori aperte, ma rischiamo il rosso"

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

  • La morte improvvisa dell'infermiere Maurizio: "La sua umanità e il suo sorriso resteranno vivi ed indelebili nei nostri cuori"

  • Coronavirus, palestre ancora chiuse. "Contagi ancora alti. La riapertura è lontana"

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

Torna su
ForlìToday è in caricamento