menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autovelox sulla Bidentina, "servono a fare cassa sulla pelle dei pendolari"

"Era il 30 gennaio quando fui facile profeta sostenendo che abbassare il limite di velocità nel tratto della Bidentina (SP 3 del Bidente) tra Nespoli ed il ponte della Tombina serviva solo per fare cassa"

"Era il 30 gennaio quando fui facile profeta sostenendo che abbassare il  limite di velocità nel tratto della Bidentina (SP 3 del Bidente) tra Nespoli ed il ponte della Tombina serviva solo per fare cassa. Il Sindaco di Civitella di Romagna mi rispose dicendo che aveva firmato l’ordinanza solo per garantire maggior sicurezza alla strada e non per far cassa con gli autovelox".

Inizia così il suo intervento il consigliere regionale del PDL, Luca Bartolini, in merito ai due autovelox che nei prossimi mesi saranno attivati sulla strada provinciale Bidentina in località Nespoli, nel comune di Civitella di Romagna, e in entrambe le direzioni di marcia.

"Detto e fatto. Sono trascorsi pochi mesi dalle sue rassicuranti dichiarazioni e dalla sera alla mattina ci siamo ritrovati non uno bensì due autovelox fissi non posizionati dentro l’abitato di Nespoli dove i cittadini, giustamente, lamentano l’eccessiva velocità delle auto, bensì al termine di un rettilineo lungo quasi un km dove, contrariamente a quanto previsto dal codice della strada, il limite di velocità è stato volutamente abbassato dai 90 ai 70 km/h solo per fare cassa".

"Un fenomeno questo  Sindaco dato che con la sua ordinanza il Comune peraltro non percepirà neppure un euro per proventi da autovelox che incasserà soltanto la Provincia. Complimenti. Mi faccio quindi volentieri  portavoce, per l’ennesima volta,  del malcontento e della preoccupazione che serpeggia tra i cittadini dell’intera alta valle del Bidente per  una strage certa annunciata di multe  che questo assurdo limite dei 70 km/h li posizionato procurerà" continua il consigliere regionale.

"Tutti vogliamo la messa in sicurezza delle strade, ma la sicurezza, come i fatti hanno dimostrato la dove si è intervenuti, passa dal  completamento del riammodernamento di queste arterie, piuttosto che abbassando  i limiti di velocità per posizionarci due autovelox fissi. Poiché al Sindaco di Civitella  per giustificare i propri fallimenti politici ultimamente piace fare la vittima pensando che possa poi pagare elettoralmente dicendo  in giro che è iniziata la campagna elettorale, rispondo che il prossimo anno, quando Civitella godrà finalmente di un nuovo Sindaco, uno dei primi atti che la nuova giunta farà sarà proprio quello di riportare il limite di velocità ai 90 km/h previsti dal codice della strada per impedire alla Provincia di continuare a far cassa sulla pelle dei pendolari di Santa Sofia, Galeata e Civitella" conclude Luca Bartolini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento