rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Giunta azzerata, Drei si confronta col Pd: chiesto un forte ricambio di nomi

Pieno sostegno all'azione del sindaco Davide Drei di "rifondare" la giunta comunale dopo il suo azzeramento-lampo, ma con un'indicazione di dare seguito a tale discontinuità

Pieno sostegno all'azione del sindaco Davide Drei di “rifondare” la giunta comunale dopo il suo azzeramento-lampo, ma con un'indicazione di dare seguito a tale discontinuità con un consistente ricambio dei nomi: è questa, in sintesi, la linea che si è tracciata durante la tempestosa riunione della direzione territoriale del Partito Democratico forlivese nella serata di martedì. 

Alla presenza del segretario regionale del Pd Paolo Calvano e della segretaria forlivese Valentina Ancarani (presente anche il suo predecessore, Roberto Balzani), si è discusso a lungo del blitz di lunedì di Drei di azzerare la giunta. Una scelta che, a quanto sembra, avrebbe preso in contropiede il Partito Democratico, che di fatto avrebbe appreso della portata della decisione del sindaco solo al suo annuncio pubblico in conferenza stampa. Drei durante la riunione del suo partito ha specificato che non si è trattata di una sfiducia ai precedenti componenti della giunta, ma inevitabilmente l'azzeramento agli occhi dei cittadini così è sembrata, per questo l'inevitabile conseguenza è ora quella di introdurre elementi nuovi. Una forte discontinuità anche per dare coerenza alla scelta fatta.

Nella sua relazione durante la direzione territoriale Drei ha tracciato un quadro di quasi paralisi delle attività della giunta, una “situazione di difficoltà a cui non volevo arrivare”, ha spiegato. Quindi ha tracciato il suo programma per la prossima settimana: una serie di consultazioni con i partiti di maggioranza, per riannodare dei rapporti deteriorati, in particolare con le liste presenti in Consiglio Comunale (probabile un loro ingresso in giunta), ma soprattutto una serie di consultazioni  con esponenti della società e dell'economia cittadina, per l'introduzione di figure tecniche. 

Alla direzione erano presenti anche gli assessori uscenti Veronica Zanetti, Raoul Mosconi e Francesca Gardini. Per i futuri ingressi, il nome che circola con maggiore insistenza per l'area ambiente-verde è quello di Natale Belosi, esperto ed esponente dei comitati civici contro l'inceneritore. Nomi durante l'assemblea di martedì sera non sarebbero spuntati, ma Drei ha tracciato le priorità per gli anni che restano alla fine del mandato: sanità, società in house della raccolta dei rifiuti, rilancio dei quartieri, sicurezza, cantieri in atto e infrastrutture romagnole, tra cui il collegamento veloce Forlì-Cesena, e la semplificazione amministrativa da ottenere tramite il progetto di unione dei Comuni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta azzerata, Drei si confronta col Pd: chiesto un forte ricambio di nomi

ForlìToday è in caricamento