menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Babbo Natale non arriva in slitta, ma in bermuda: vigilia con temperature primaverili

Un clima tutt'altro che invernale, dovuto all'intensificazione della ventilazione dai quadranti sud-occidentali

Un 24 dicembre con Babbo Natale in bermuda più che col tradizionale berretto e cappotto rosso. Sul Forlivese si è respirata un'anomala vigilia di Natale, non solo per le restrizioni anti-covid, ma perchè la colonnina di mercurio è impennata oltre i 15°C. A Forlì il termometro dell'Arpae ha registrato una massima di 17.2°C alle 17. Un clima tutt'altro che invernale, dovuto all'intensificazione della ventilazione dai quadranti sud-occidentali, a precedere il cambiamento atmosferico previsto per il pomeriggio di Natale.

Un'irruzione di aria fredda di matrice artica determinerà un peggioramento delle condizioni atmosferiche, con piogge in pianura e neve inizialmente oltre i 1000-1200 metri. Le termiche in quota continueranno ad abbassarsi, con la pioggia che si trasformerà in fiocchi bianchi anche a quote collinari. Nella nottata tra venerdì e sabato sono attese deboli nevicate oltre i 300-400 metri. La tendenza è per una rapida attenuazione dei fenomeni, con le prime schiarite già nel corso della giornata di Santo Stefano. L'ulteriore diminuzione del campo termico favorirà la formazione di gelate nella nottata tra sabato e domenica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento