Bar "clandestino" con 8 clienti nel retrobottega dell'alimentari: imposta la chiusura per 5 giorni

Erano nel retrobottega a fare "bisboccia" con le birre e seduti a tavolini: è così che la volante della Polizia ha sorpreso 8 clienti di un negozio di generi alimentari etnico

Foto di repertorio

Erano nel retrobottega a fare "bisboccia" con le birre e seduti a tavolini: è così che la volante della Polizia ha sorpreso 8 clienti di un negozio di generi alimentari etnico nel corso di un controllo avvenuto sabato sera. Mentre, infatti, tutti i bar erano costretti alla serrata, prevista delle norme anti-covid, il negozio - che si trova in piazza del Carmine e che aveva inaugurato lo scorso 6 novembre - era aperto al pubblico, come effettivamente consentito in quanto negozio di generi alimentari, ma nel retrobottega - in un locale posteriore a quello aperto al pubblico di circa 20 metri quadri - era stato allestito una sorta di "bar clandestino", con sedie, tavolini e alcolici. Il controllo è avvenuto sabato sera intorno alle 18.

L'esito del controllo ha portato a sanzionare tutti e 8 i clienti e la titolare dell'attività, una nigeriana di 27 anni, per il mancato utilizzo delle mascherine. Tutti e nove (i clienti erano una donna italiana e altri 7 di varie nazionalità del Centro Africa) quindi sono stati identificati ai fini dell'irrogazione della multa da 400 euro l'una. A carico della titolare è scattata inoltre un'altra sanzione, sempre da 400 euro, per la mancata esposizione alla vetrina del cartello con la capienza massima, 400 euro per aver consentito l'assembramento e altri 1.032 euro come sanzione per un'altra mancanza amministrativa non connessa al Covid. E' stata infine imposta la chiusura immediata del locale. La chiusura sarà attiva per 5 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto da un'auto in sorpasso, sciagura in via Del Partigiano: ciclista perde la vita

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • La sciagura del ciclista ucciso, "Era generoso e scherzoso". L'automobilista indagata per omicidio stradale

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento