Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Bertinoro capitale dell’Albana: "Beviamo Romagna e sosteniamo i nostri produttori"

Il Master negli ultimi quattro anni ha registrato adesioni in doppia cifra con arrivi da tutta la Penisola: 14 nel 2020, 17 nel 2021, 10 lo scorso anno, sino alle 12 di questa edizione

Bertinoro capitale dell’Albana con la settima edizione del Master Romagna Albana Docg. In programma sabato, l’evento vede confluire nel Balcone della Romagna 12 sommelier (14 erano gli iscritti, 2 si sono ritirati) dal nord al sud d’Italia a testimonianza di un vitigno sempre più protagonista nel panorama nazionale. Promosso dal Consorzio Vini di Romagna per l’organizzazione di AIS Romagna e Comune di Bertinoro, il Master negli ultimi quattro anni ha registrato adesioni in doppia cifra con arrivi da tutta la Penisola: 14 nel 2020, 17 nel 2021, 10 lo scorso anno, sino alle 12 di questa edizione.

“Questa ampia partecipazione è la testimonianza di come l’Albana ha saputo imporsi su scala nazionale, senza distinzione di sorta da nord a sud - spiega Adolfo Treggiari, presidente Ais Romagna -. Lo confermano anche i vincitori del Master che ad oggi hanno visto solo due romagnoli, con successi da Molise, Alto Adige, Toscana e Campania nell’ultima edizione con Luca Matarazzo. E proprio quest’ultima è emblematica nella sua peculiarità: sabato a Bertinoro ci saranno cinque sommelier dalla Campania perché tanto lavoro è stato fatto sul territorio da parte dell’ultimo ambasciatore; ciò significa fare conoscere l’Albana lontano dai nostri confini”.

In questa direzione va anche l’evento solidale promosso da Ais Veneto mercoledì 15 giugno a Mestre, “Sosteniamo la Romagna”, che propone una masterclass dedicata all’Albana. “È un gesto di grande solidarietà al nostro territorio duramente colpito dalla terribile alluvione - prosegue Treggiari -. E proprio per essere vicini a noi hanno scelto un focus sull’Albana quale vitigno identificativo della Romagna. Oggi ci sono tanti modi per sostenere i nostri produttori. Dalle iniziative al di fuori dai nostri confini all’invito a bere romagnolo quale riconoscimento del lavoro di eccellenza dei nostri produttori su tutto il territorio. Il nostro impegno come Ais Romagna sarà tutto in questa direzione soprattutto in questo periodo contrassegnato dalla presenza del turismo in Riviera”.

Un impegno a fare conoscere l’Albana in giro per l’Italia lo ha assolto con grande dedizione l’ambasciatore 2022 Luca Matarazzo sommelier di Salerno. “È stata un’esperienza molto bella, oltre ogni più rosea previsione - racconta Matarazzo -. Grande è stata la risposta degli appassionati nelle iniziative che abbiamo messo in campo nel corso dell’anno. Abbiamo trasmesso una cultura, una storia, e soprattutto l’animo gentile di questo vino che è lo spirito di tanti romagnoli. Oltre al racconto del vino, abbiamo sempre proposto l’Albana in abbinamento al cibo, soprattutto con prodotti dei vari territori. Molto gradito è sempre stato l’accostamento ai formaggi tout court, ai quali l’Albana si sposa alla perfezione”. Il commento più bello che ho ricevuto? “Non mi aspettavo che esistesse un vino così in Romagna, così mi ha detto una persona. In particolare la versione secca e quella passita nelle varie espressioni sono state apprezzate. L’Albana sta uscendo dallo stereotipo di vino dolce da fine pasto. E questo è un grande passo in avanti se si pensa che è vinificata in sei tipologie: secco, spumante, dolce, passito, passito riserva, metodo classico”.

Appuntamento al Master sabato a Bertinoro con l’evento che prende il via la mattina con le prove scritte di selezione (a porte chiuse) nella sala della Riserva Storica. Da qui scaturiscono i 3 finalisti che alle 15.30 nel Palazzo Comunale si confrontano pubblicamente in una sfida a colpi di presentazione di fronte a ipotetici clienti, degustazioni alla cieca, abbinamenti gastronomici, racconto su vecchie bottiglie, storia del vitigno ed etichette romagnole.

A valutare i partecipanti una giuria di esperti, composta da rappresentanti della sommellerie nazionale e romagnola, dal Vicepresidente nazionale Assoenologi e dal Presidente del Consorzio Vini di Romagna. Al vincitore vanno 2.000 euro, uniti al prestigioso riconoscimento di ‘ambasciatore’ del vitigno nel periodo 2023/24. Una ulteriore Giuria formata da produttori, determina un Premio Speciale al Miglior Sommelier comunicatore del Romagna Albana DOCG scelto fra i tre finalisti.

Non solo Master a Bertinoro

Il Master Romagna Albana DOCG s’inserisce in un cartellone di eventi ‘Borghi e Rocche di Romagna’ che animano il weekend dal 9 all’11 giugno a Bertinoro, all’insegna di spettacoli, enogastronomia, cultura, sport. Tra le proposte wine&food troviamo ‘Vini e sapori in Rocca’ a cura di Ais Romagna, che venerdì 9 e sabato 10 giugno dedica anche speciali percorsi di degustazione sull’Albana insieme a prodotti del territorio. In piazza della Libertà, nelle stesse giornate, la Strada dei Vini e dei Sapori della Romagna propone ‘Vini e sapori in strada nel Borgo’ con stand gastronomici e banchi d’assaggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bertinoro capitale dell’Albana: "Beviamo Romagna e sosteniamo i nostri produttori"
ForlìToday è in caricamento