Cronaca

Bertinoro capitale dell’Ospitalità, si rinnova il rito alla Colonna degli Anelli

A seguire lo svelamento dell’epigrafe posta che, nel 100° anniversario della nascita, rende omaggio alla memoria del giornalista e sindacalista bertinorese Giovanni Gatti, che fu fra i fondatori della Uil

Giunge al culmine la Festa dell’Ospitalità di Bertinoro. L’appuntamento è per domenica 6 settembre, alle ore 10,30, ai piedi della Colonna degli Anelli: si comincia con la rievocazione storica, animata dallo spettacolo variopinto di figuranti in costume e sbandieratori.

A seguire lo svelamento dell’epigrafe posta che, nel 100° anniversario della nascita, rende omaggio alla memoria del giornalista e sindacalista bertinorese Giovanni Gatti, che fu fra i fondatori della Uil.

Ma il cuore della manifestazione sarà il Rito dell’Ospitalità che, da 94 anni, nella prima domenica di settembre, rinnova la tradizione medievale, quando e i forestieri che arrivavano in città, legando il cavallo a un anello, diventavano ospiti della famiglia a cui era stato assegnato. Come già preannunciato, gli ospiti dell’edizione 2020 saranno soprattutto coloro che si sono trovati in prima linea a gestire la difficile situazione che ha coinvolto il nostro Paese.

Una scelta non casuale, perché il filo rosso della 94^ Festa dell’Ospitalità è proprio la solidarietà. Non a caso, venerdì sera l’amministrazione comunale ha voluto che le celebrazioni si aprissero con una cerimonia particolare, durante la quale è stato consegnato un riconoscimento a chi, nel mondo del volontariato o, comunque, al di fuori del proprio lavoro, si è adoperato nei momenti più difficili della pandemia per la comunità bertinorese, impegnandosi a fianco dell’amministrazione e dedicando il proprio tempo libero per il bene di tutti.

La Festa proseguirà nel pomeriggio sotto il segno della musica: alle ore 16.30 entrerà in azione la Power Marching Band – Banda Città di Bertinoro; alle ore 19.00 sarà la volta della musica dal vivo con il Duo Costa e Grilli (violino e pianoforte); alle ore 21.00, infine, spazio alle coinvolgenti atmosfere create dal concerto di Sara Zaccarelli  & The Soul Train. Gran finale intorno alle ore 23, con il suggestivo spettacolo di fuochi di artificio che illuminerà il colle. Naturalmente, i visitatori potranno ristorarsi nei molti locali di Bertinoro o negli stand gastronomici delle associazioni di volontariato allestiti in piazza. Per facilitare l’accesso al centro storico, dalle 15 alle  0.20 sarà una  navetta gratuita dai parcheggi di via Allende e via Badia. Per motivi di rispetto delle norme per le diverse iniziative (anche dove non espressamente richiesta) è sempre gradita la prenotazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bertinoro capitale dell’Ospitalità, si rinnova il rito alla Colonna degli Anelli

ForlìToday è in caricamento