Bertinoro capitale dell’Ospitalità, si rinnova il rito alla Colonna degli Anelli

A seguire lo svelamento dell’epigrafe posta che, nel 100° anniversario della nascita, rende omaggio alla memoria del giornalista e sindacalista bertinorese Giovanni Gatti, che fu fra i fondatori della Uil

Giunge al culmine la Festa dell’Ospitalità di Bertinoro. L’appuntamento è per domenica 6 settembre, alle ore 10,30, ai piedi della Colonna degli Anelli: si comincia con la rievocazione storica, animata dallo spettacolo variopinto di figuranti in costume e sbandieratori.

A seguire lo svelamento dell’epigrafe posta che, nel 100° anniversario della nascita, rende omaggio alla memoria del giornalista e sindacalista bertinorese Giovanni Gatti, che fu fra i fondatori della Uil.

Ma il cuore della manifestazione sarà il Rito dell’Ospitalità che, da 94 anni, nella prima domenica di settembre, rinnova la tradizione medievale, quando e i forestieri che arrivavano in città, legando il cavallo a un anello, diventavano ospiti della famiglia a cui era stato assegnato. Come già preannunciato, gli ospiti dell’edizione 2020 saranno soprattutto coloro che si sono trovati in prima linea a gestire la difficile situazione che ha coinvolto il nostro Paese.

Una scelta non casuale, perché il filo rosso della 94^ Festa dell’Ospitalità è proprio la solidarietà. Non a caso, venerdì sera l’amministrazione comunale ha voluto che le celebrazioni si aprissero con una cerimonia particolare, durante la quale è stato consegnato un riconoscimento a chi, nel mondo del volontariato o, comunque, al di fuori del proprio lavoro, si è adoperato nei momenti più difficili della pandemia per la comunità bertinorese, impegnandosi a fianco dell’amministrazione e dedicando il proprio tempo libero per il bene di tutti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Festa proseguirà nel pomeriggio sotto il segno della musica: alle ore 16.30 entrerà in azione la Power Marching Band – Banda Città di Bertinoro; alle ore 19.00 sarà la volta della musica dal vivo con il Duo Costa e Grilli (violino e pianoforte); alle ore 21.00, infine, spazio alle coinvolgenti atmosfere create dal concerto di Sara Zaccarelli  & The Soul Train. Gran finale intorno alle ore 23, con il suggestivo spettacolo di fuochi di artificio che illuminerà il colle. Naturalmente, i visitatori potranno ristorarsi nei molti locali di Bertinoro o negli stand gastronomici delle associazioni di volontariato allestiti in piazza. Per facilitare l’accesso al centro storico, dalle 15 alle  0.20 sarà una  navetta gratuita dai parcheggi di via Allende e via Badia. Per motivi di rispetto delle norme per le diverse iniziative (anche dove non espressamente richiesta) è sempre gradita la prenotazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata non abbandona Corso Garibaldi: nuovo colpo al Lotto con un terno

  • La Bidentina si macchia di sangue: schianto contro un albero, perde la vita sotto gli occhi della fidanzata

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

  • Coronavirus, altri quattro casi a Predappio. Tra i contagiati anche uno studente

  • Commando armato assalta una villa: minuti di terrore per una famiglia

  • Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento