Cronaca

Bertinoro, i medici di base mettono in campo le azioni anti-coronavirus

Lo rende noto il sindaco Gabriele Antonio Fratto, che entra nello specifico della misura preventiva

Il Nucleo di Cure Primarie di Bertinoro ha attivato una procedura per prevenire la diffusione del Coronavirus. Lo rende noto il sindaco Gabriele Antonio Fratto, che entra nello specifico: "Prima di accedere agli ambulatori i pazienti devono contattare telefonicamente il proprio medico di riferimento, che valuterà la reale necessità della visita. Per evitare assembramenti di persone, è necessario contattare preventivamente i medici e non presentarsi in ambulatorio, anche per richieste di ricette, prescrizioni mediche o certificati. I medici non ricevono gli informatori del farmaco fino a diversa comunicazione".

Nel bertinorose si sono infatti registrati due casi di positività al coronavirus e che riguardano due sorelle di Santa Maria Nuova, rispettivamente di 57 ("paziente 1") e 59 anni. La prima si trova ricoverata nel reparto di Malattie Infettive dell'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Vecchiazzano e le sue condizioni non destano preoccupazione, mentre la seconda si trova in regime di autoisolamento nella propria abitazione. Sono una cinquantina le persone che sono state messe in quarantena preventiva della durata di 14 giorni. Oltre ai familiari, ci sono anche la dottoressa e il personale della Casa della Salute che sono entrati in contatto con la 57enne lunedì pomeriggio, oltre a varie altre persone incontrate lungo i suoi spostamenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bertinoro, i medici di base mettono in campo le azioni anti-coronavirus

ForlìToday è in caricamento