menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bertinoro, l'ordinanza del sindaco: si va al parco o al cimitero con la mascherina

E' quanto prevede un'ordinanza firmata lunedì dal sindaco Gabriele Antonio Fratto

A Bertinoro si va al parco o al cimitero indossando la mascherina. E' quanto prevede un'ordinanza firmata lunedì dal sindaco Gabriele Antonio Fratto. Nel documento si legge che "non sono soggetti all'obbligo di utilizzo di protezione delle vie respiratorie (mascherine) i bambini al di sotto dei sei anni; i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l'uso continuativo di mascherine ed i soggetti che interagiscono con i predetti".

I fruitori, viene evidenziato, "sono tenuti al rigoros rispetto del divieto di assembramento e al rigoroso rispetto della distanza interpersonale di un metro". Come previsto dalle disposizioni ministeriali, nelle aree verdi "è vietato ed inibito, mediante apposizione di bandelle bianco rosse e cartelli di divieto, l'utilizzo delle aree attrezzate per il gioco dei bambini". Nei cimiteri "è vietato ed inibito l'uso dei servizi igienici presenti all'interno dei cimiteri". Per i trasgressori è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da 400 a 3mila euro.

Intanto da giovedì è ricomincia la distribuzione delle mascherine alla popolazione. La distribuzione è a cura del gruppo di protezione civile "Il Molino" di Bertinoro. Gli operatori addetti alla consegna indosseranno un giubbino giallo fluorescente e rimarranno all'esterno dell'abitazione. Le mascherine verranno lasciate direttamente ai residenti o messe nella buchetta postale (in quanto imbustate in confezione di plastica chiuse ermeticamente). 

"L'operatore di protezione civile, non potrà in alcun modo chiedere un corrispettivo per la consegna o entrare nell'abitazione dei cittadini", informa il presidente Gilberto Zanetti -. Nel caso la vostra abitazione venga tralasciata dall'operatore, si prega di contattare l'Associazione di Protezione Civile il Molino che porra' rimedio  all'errore di consegna, quanto prima".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento