rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

"Mercoledì" in archivio, è tempo di bilanci: "I giovani si sono presi Piazza Saffi. Circa 4mila persone a serata"

Paolo Minoia, presidente dell'associazione "Forlì nel cuore", traccia un bilancio dell'edizione 2019 dei "Mercoledì" in centro storico

"La piazza è stata sempre piena. I locali hanno lavorato. Non ci sono stati grossi problemi di ordine pubblico. Possiamo ritenerci molto soddisfatti. I forlivesi hanno apprezzato quello che abbiamo fatto". Paolo Minoia, presidente dell'associazione "Forlì nel cuore", traccia un bilancio dell'edizione 2019 dei "Mercoledì" in centro storico, che si sono conclusi con la serata del 24 luglio. "Forlì nel cuore", con i suoi 150 associati, ha coordinato l’organizzazione delle serate, col contributo di Confcommercio, Confesercenti, Cna e Confartigianato; e il patrocinio del Comune di Forlì, la Camera di Commercio e la Fondazione Cassa dei Risparmi. Otto "Mercoledì", con tantissima musica, ma anche mercatini, appuntamenti sportivi, arte e mostre. Un'occasione per godersi le piazze e le vie della città piene di allegria, luci enogastronomia e negozi aperti.

"Mercoledì" 2019, l'ultima serata di festa in centro

Minoia, il bilancio è positivo dunque...
Siamo molto soddisfatti, anche perchè in manifestazioni come queste possono esserci anche incidenti e non ci sono stati. Polizia Locale, Polizia di Stato e Carabinieri hanno vigilato per tutte le serate con controlli continui. C'è stata qualche lamentela di alcuni residenti per il rumore, ma sono stati casi isolati. Nel complesso le serate sono piaciute.

Mediamente quante persone hanno portato i "Mercoledì" in centro?
E' un po' difficile fare una stima, ma circa 4mila persone a serata è un dato ragionevole.

Tra le serate con più affluenza?
Quelle ad esempio quelle col Silent Party. La piazza era davvero piena, con tanti giovani.

Appunto, i giovani: per gli adolescenti ormai è un appuntamento immancabile...
Evidentemente il "Mercoledì" è diventato il loro punto d'incontro. La vecchia "vasca" del sabato pomeriggio si è trasformata in quella del "Mercoledì". Oppure in un appuntamento come se si dovesse andare in discoteca. Però dipende dalle zone.

In che senso?
In Piazza Cavour, dove ci sono i ristoranti, c'era un pubblico più adulto, alla ricerca anche di una maggiore tranquillità. I giovani invece si sono "presi" Piazza Saffi. Quindi tante piazze, tanti target diversi.

Quest'anno c'è stata anche la novità dei "MercoleDiaz"
Sono stati appuntamenti gestiti dagli esercenti di Corso Diaz, che si sono organizzati tra di loro. Lo stesso discorso vale anche per altri punti della città. Ad esempio il Jump ha animato Piazzetta Morgagni, i vari locali di via Giorgio Regnoli e Corso Garibaldi si sono organizzati per le serate.

L'unico neo i grandi corsi della città: Corso Mazzini e Corso della Repubblica
Purtroppo non abbiamo investito in Corso Mazzini, perchè si tratta di un'arteria lunga ed i costi per organizzare le serate erano alti. Ci vuole tanta partecipazione. Una volta organizzavamo delle serate sportive, ma c'erano poche società ed era brutto vedere dei buchi. Diciamo che sono "corsi di passaggio", un corridoio che portano in centro. La gente passa per andare in Piazza. Poi ad esempio chiudere al traffico Corso della Repubblica è un problema. Abbiamo preferito lavorare bene sulle aree più frequentate.

Capitolo commercio: i negozianti hanno avuto un aumento degli incassi?
Il Mercoledì è un evento focalizzato sul divertimento, più che sullo shopping. Bar e ristoranti hanno lavorato parecchio. Le vetrine che possono aver lavorato di più sono quelle di via delle Torri.

E' per il futuro?
Ci incontreremo con la nuova amministrazione. Aspettiamo il nuovo bando, perchè quello biennale scade quest'anno. E' un nuovo percorso da ricostruire, ma siamo sempre pronti. La macchina è rodata.

Serate a tema durante il periodo autunnale ed invernale?
Avevamo sempre pensato ai "Venerdì" dedicato allo shopping, ma non ce l'abbiamo mai fatta per le poche adesione dei negozianti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mercoledì" in archivio, è tempo di bilanci: "I giovani si sono presi Piazza Saffi. Circa 4mila persone a serata"

ForlìToday è in caricamento