menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bilancio di Livia Tellus, arrivano 2,2 milioni per il Comune: andranno a garanzia dei debiti di Alea

Nelle casse del Comune di Forlì arriverà un'iniezione di 2,2 milioni di euro: è il dato che emerge dal bilancio al 30 giugno 2019 dalla società holding delle partecipazioni dei comuni del comprensorio forlivese

Nelle casse del Comune di Forlì arriverà un'iniezione di 2,2 milioni di euro: è il dato che emerge dal bilancio al 30 giugno 2019 dalla società holding delle partecipazioni dei comuni del comprensorio forlivese, Livia Tellus Romagna. I soci di Livia Tellus, che ha nel suo portafoglio un patrimonio di circa 230 milioni di euro (le azioni di Hera dei Comuni, oltre che quella di Romagna Acque, Start Romagna, ForliFarma, Alea, Unica Reti e altre società pubbliche), hanno approvato il bilancio martedì. Il Comune di Forlì ha dato il suo voto favorevole con una delibera di giunta in cui vengono anche allocate le cifre in arrivo.

A indicare l'utilizzo degli utili era una delibera del Consiglio comunale dello scorso aprile. In essa viene indicato di utilizzare 329mila euro come anticipo di fondi regionali per finanziare il recupero dell'ex deposito Atr di viale Matteotti in chiave di contenitore culturale. Il rimanente, invece, sarà utilizzata come riserva straordinaria per Livia Tellus, che ha dato garanzie per una serie di mutui e leasing per l'avvio dell'attività di Alea ambiente, il nuovo gestore del servizio municipalizzato dei rifiuti. Secondo quanto emerge dal bilancio di Livia Tellus, l'holding ha dato una serie di garanzie per l'esposizione di Alea – per i costi di start-up – per 19,8 milioni di euro per l'acquisto di attrezzature, automezzi e la sede. Ad Alea sono stati elargiti anche 4 milioni di euro (di cui 2 ad inizio 2019) per il rafforzamento del capitale della società pubblica.

Nel bilancio di Livia Tellus non compare la voce delle perdite di Fiera di Forlì Spa, in attesa degli effetti delle risoluzioni che sono state decise dal Comune di Forlì e che dovrebbero raddrizzare il bilancio della società fieristica entro la fine dell'anno. Tuttavia è stato segnata una svalutazione del valore delle quote di Fiera di Forlì Spa per 88mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento