menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il bilancio della PolStrada, il 2019 è stato l'anno delle "Stragi del sabato sera"

 Con 6.371 pattuglie di vigilanza stradale, il Corpo di viale Roma ha accertato nel territorio provinciale di Forlì-Cesena 14.686 infrazioni al Codice della Strada

La Polizia Stradale fa il bilancio del 2019. Con 6.371 pattuglie di vigilanza stradale, il Corpo di viale Italia ha accertato nel territorio provinciale di Forlì-Cesena 14.686 infrazioni al Codice della Strada. Ritirate 256 patenti di guida e 189 carte di circolazione; 23.151 i punti complessivamente decurtati. Il 2019 ha visto un calo del 6% degli incidenti rilevati, da 892 del 2018 a 838 dell'anno appena concluso ed una una diminuzione dei feriti (368, -3,3% rispetto ai 380 del 2018). Sono tuttavia aumentati i sinistri mortali, 11, con una crescita del 63,6% rispetto ai quattro del 2018), con il numero delle vittime da quattro del 2018 a 17 del 2019. "La sicurezza della mobilità rappresenta una priorità per la Polizia di Stato che, con la Specialità Polizia Stradale, è da sempre alla ricerca di soluzioni avanzate in termini di tecnologia, procedure e modelli operativi, per garantire servizi più efficaci di prevenzione e di controllo", viene rimarcato.

Guida sotto l’effetto di alcool e di sostanze stupefacenti

Nel 2019 è proseguita nel territorio provinciale la campagna straordinaria di controllo sulle condizioni psicofisiche dei conducenti dei veicoli, – con impiego congiunto di personale della Specialità Polizia Stradale e dei medici e personale sanitario della Polizia di Stato – per l’accertamento sui conducenti dei veicoli dell’eventuale assunzione di alcool e di sostanze stupefacenti o psicotrope. Complessivamente sono stati attivati 8 posti di controllo, con l’impiego di 64 operatori e 16 tra medici e personale sanitario della Polizia di Stato.

Dei 351 conducenti controllati, sono risultati positivi all’alcol, con un tasso alcolemico superiore a 0,5 grammi per litro, nove conducenti, pari al 2,5%, mentre dei 25 conducenti controllati, 5, pari al 20% sono risultati positivi ad una o più sostanze stupefacenti nel corso dei test su strada. Per tali soggetti (oltre al ritiro cautelativo della patente, come previsto dal Codice della Strada) si è pertanto proceduto al prelievo su strada di campioni salivari, inviati a Roma al Centro di Tossicologia Forense della Polizia di Stato per le analisi di laboratorio.

Inoltre, dallo scorso mese di ottobre, la Polizia Stradale ha dato l’avvio ad una campagna straordinaria di controlli per il contrasto dell’uso di stupefacenti alla guida di veicoli, da attuarsi nelle notti dei fine settimana lungo la viabilità autostradale, con l’utilizzo di un laboratorio mobile per l’esecuzione, direttamente su strada, delle analisi di secondo livello della saliva, a mezzo di cromatografia liquida.

Stragi del Sabato sera 

Nel 2019, nelle notti dei fine settimana (dalla mezzanotte alle 6 di sabato e domenica), la Polizia Stradale ha impiegato nei posti di controllo 352 pattuglie, rilevando 41 incidenti (sei in meno rispetto al 2018). Le vittime sono state 8, mentre nel 2018 non vi furono lenzuoli bianchi. I conducenti controllati con etilometri e precursori sono stati 1933, dei quali il 3,2% (pari a 61, di cui 47 uomini e 14 donne) è risultato positivo al test di verifica del tasso alcolemico , con un trend in diminuzione rispetto al 2018 ( la percentuale dei positivi al suddetto test era del 4%). Le persone denunciate, invece, per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti sono state 16.  C’è stato solo un sequestro di veicolo che ha portato alla confisca.

Autotrasporto professionale

Secondo gli obiettivi delineati nel protocollo d’intesa tra Ministro dell’Interno e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del luglio 2009, la Polizia Stradale, nel corso del 2019, ha continuato a dare forte impulso ai servizi di controllo nel settore del trasporto professionale. Per quanto concerne quelli  svolti congiuntamente al personale del Dipartimento Trasporti Terrestri con i Centri Mobili di Revisione, sono stati effettuati dalla sezione 12 servizi da 90 operatori di Polizia, con il concorso di 14 operatori del Ministero delle  Infrastrutture e Trasporti,  che hanno portato al controllo di 120 veicoli pesanti, con l’accertamento di 168 infrazioni, una 1 patente ritirata e 0 carte di circolazione ritirate. Inoltre, nel corso del 2019, d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sono stati attivati controlli d’iniziativa o su segnalazione dell’istituto scolastico mirati al controllo degli autobus destinati al trasporto di scolaresche per gite o viaggi d’istruzione.  Nel corso dell’anno sono stati sottoposti a controllo 200 autobus, dei quali 10 hanno evidenziato almeno una irregolarità, per un totale di 14 infrazioni e senza il ritiro di patenti e carte di circolazione.

Operazioni ad "alto impatto"

Dal primo gennaio al 31 dicembre, ai servizi programmati mensilmente a livello regionale sono stati affiancati dispositivi specifici pianificati a livello nazionale, secondo il modello delle “Operazioni ad Alto Impatto”, nella misura di circa 5 al mese, per sottoporre a controllo massivo particolari settori del trasporto e verificare il rispetto di specifiche norme poste a salvaguardia della sicurezza stradale. I dispositivi sono stati programmati e realizzati da personale particolarmente preparato in settori della circolazione in cui le violazioni costituiscono generale pericolo per la sicurezza dei cittadini.

Sono state svolte dodici operazioni di controllo relativo all'uso delle cinture ed altri dispositivi di sicurezza, con 899 veicoli controllati e 312 violazioni accertate, di cui 210 riferite alla normativa specifica. Incrementate le verifiche sulle assicurazioni obbligatorie: nel corso dei nove controlli speciali sono stati verificati 4.510 veicoli, con 121 violazioni contestate di cui 18 alla normativa specifica. Sul fronte autotrasporto, nel corso di cinque attività ad "alto impatto" sono stati controllati 41 veicoli ed elevate sette sanzioni, di cui 4 alla specifica normativa. Cinque operazioni hanno riguardato il trasporto di animali vivi, con 73 veicoli controllati e 31 violazioni accertate di cui 20 alla normativa specifica.

Per quanto riguarda il trasporto di merci pericolose, sono stati controllati 129 veicoli ed elevate 57 violazioni, mentre per quanto riguarda il trasporto di alimentari sono stati ispezionati 80 mezzi, con 29 violazioni accertate. Sette operazioni hanno riguardato l'uso dei telefonini alla guida: sono 421 i veicoli controllati, con 98 sanzioni. Verifiche anche sull'efficienza dei pneumatici, con 285 mezzi controllati e 82 sanzioni. I controlli ad “Alto Impatto” sono già stati riprogrammati per tutto il 2020. La PolStrada è stata impegnata inoltre in numerose attività di educazione stradale anche nelle scuole. D’intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sono stati attivati controlli di iniziativa o su segnalazione dell’istituto scolastico mirati al controllo degli autobus destinati al trasporto di scolaresche per gite o viaggi di istruzione (veicoli controllati 139, infrazioni generiche 51 e  specifiche 8).

Attività di Polizia Giudiziaria

L’attività svolta su tutto il territorio della provincia di Forlì-Cesena ha portato ad arrestare otto persone ed alla denuncia in stato di liberta di nr.297 persone. Inoltre sono stati altresì sequestrati 360 grammi di cocaina, 12 grammi di marijuana e 2 grammi di eroina. A seguito di 45 controlli ad esercizi pubblici, connessi alla circolazione dei veicoli, sono state contestate 248 violazioni amministrative ed è stato eseguito il sequestro di 129 veicoli, rinvenuti all’interno di un’area artigianale dove veniva svolta l’attività di autodemolizione abusiva. Insieme al personale della Squadra di Polizia Giudiziaria compartimentale, sono stai tratti in arresto due cittadini albanesi colti in flagranza mentre stavano rapinando un benzinaio in una una stazione di rifornimento dell’autostrada A14. Inoltre sono stati 18 i cittadini extracomunitari rintracciati in stato di clandestinità, 10 i veicoli rubati che sono stati recuperati, 7 le false patenti di guida sequestrate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento