rotate-mobile
Welfare

Welfare, Comune al fianco dei più deboli. L'assessora Rossi: "Tanti contributi a famiglie, anziani, minori e disabili"

L’assessora al welfare e politiche per la famiglia, Barbara Rossi, traccia un primo importante bilancio dell’attività e dei contributi erogati nell’ambito dei servizi sociali dal Comune mercuriale

Quello di Forlì è un "welfare in ottima salute, che funziona in ogni sua articolazione e si prende carico di tutte le situazioni di crisi e fragilità della nostra complessa comunità". L'assessora al Welfare e Politiche per la famiglia, Barbara Rossi, traccia un primo importante bilancio dell’attività e dei contributi erogati nell’ambito dei servizi sociali dal Comune mercuriale. "In questi anni, sono stati diversi gli ambiti di intervento e le progettualità avviate da questo assessorato - esordisce Rossi -. Sul fronte della famiglia e dei minori, mi piace ricordare soprattutto il progetto “Nuovi nati”, a cui hanno aderito nel 2022 285 neo genitori".

C’è poi il programma “Pippi”, "attraverso il quale ogni anno ci prendiamo cura di una decina di famiglie in situazioni di crisi al fine di ridurre il rischio di maltrattamento di minori, e il progetto “Fiducia in Comune” che ci ha consentito di erogare, sotto forma di prestito sociale, una cifra superiore a 450 mila euro a 128 nuclei familiari - ricorda Rossi -. Anche i buoni spesa si sono rivelati un aiuto importante alle nostre famiglie: in tre anni ne hanno beneficiato 5.179 persone, per un totale di 1.462.725,00 euro". È altrettanto degna di nota la grande azione di sostegno del Comune di Forlì sul fronte delle politiche abitative.

2Nel 2022 sono stati erogati contributi per l’affitto per un importo totale di 1.750.497,89 euro a 1391 nuclei familiari, di queste risorse 715 mila sono state messe a disposizione dal Municipio - prosegue l'assessora -. Altrettanto significativo è stato l’impegno a favore degli anziani. Per favorire progetti di assistenza e inclusione sociale, sono stati erogati tramite associazioni ed enti del terzo settore contributi pari a 175mila euro nell’arco di tre anni: 35mila euro nel 2020, 70mila euro nel 2021 e altrettanti 70mila euro nel 2022. A ciò si aggiungono 173.325,00 euro, di cui 73.325 euro a carico della Fondazione e 100mila euro a carico del Comune, per l’abbattimento delle rette nelle strutture residenziali non convenzionate per anziani".

Sulle parole di Rossi interviene la deputata di Forza Italia, Rosaria Tassinari, per oltre tre anni e mezzo assessore al Welfare: "L’amministrazione comunale ha dimostrato per le famiglie, gli anziani, i minori e i disabili un impegno diffuso, concreto e in costante crescita dall’inizio ad oggi. Il mio partito, le mie convinzioni personali e politiche e la giunta comunale forlivese mi hanno sempre appoggiato nel mettere in primo piano la politica sociale nei confronti dei più deboli. Quindi sono orgogliosa di aver contribuito, insieme alla collega Rossi che mi ha sostituito, ad ottenere quei risultati a favore dei forlivesi più fragili: famiglie, anziani, minori e disabili. Come ho già fatto in questi primi sei mesi alla Camera, continuerò dal Parlamento ad operare per i forlivesi, gli emiliano-romagnoli e gli italiani, in particolare per le famiglie e le persone più fragili". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Welfare, Comune al fianco dei più deboli. L'assessora Rossi: "Tanti contributi a famiglie, anziani, minori e disabili"

ForlìToday è in caricamento