Bimbo morto a 7 anni, lutto nel mondo del basket forlivese

Tantissimi i messaggi d'affetto per papà Francesco e mamma Antonella attraverso i social

La notizia del piccolo Diego, morto all'età di 7 anni a seguito di un malore, ha suscitato un vasto cordoglio in città, visto che la famiglia del bambino è molto conosciuta a Forlì per la sua attività nel basket locale: il nonno Adolfo Marisi è stato un giocatore ed allenatore e anche il padre Francesco ha giocato a lungo. Il dramma, secondo una prima ricostruzione dei fatti, si è consumato sabato pomeriggio in un'area giochi, mentre il bimbo stava giocando insieme ad altri bambini accompagnato dai genitori. E' stata immediatamente chiamata un'ambulanza, ma quando è arrivato all'ospedale "Morgagni-Pierantoni" purtroppo i medici non hanno potuto fare nulla per strapparlo alla morte. Sarà comunque sottoposto all'autopsia per appurare le cause del decesso. Tantissimi i messaggi d'affetto per papà Francesco e mamma Antonella (genitori di altri due bimbi) attraverso i social.

Si erano diffusi alcuni timori che la morte potesse esser collegata con un picco influenzale particolarmente forte, ma l'Ausl da questo punto di vista smentisce categoricamente anche alla luce dei fatti. Il piccolo, quindi, "non veniva da una pregressa situazione influenzale e non ci dovrebbero esser collegamenti con la morte". La direzione sanitaria informa che "c'è un picco influenzale dovuto alla stagione, ma non è anomalo e non ci sono criticità a riguardo. In ospedale, compreso nel reparto di Pediatria, ci sono posti letto a disposizione dei pazienti. Non c'è una particolare emergenza di natura sanitaria collegata all'influenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non rispondeva al telefono: trovato senza vita seduto sul divano davanti alla tv

  • Dramma in A14, auto si schianta fuori strada e si ribalta nel fosso colmo d'acqua: un morto ed una donna ferita

  • Si ritrova "sgraditi ospiti" nella minestra: protesta per le larve nel pacco di pasta

  • Si apparta per un incontro sessuale, ma l'altro pretende del denaro: una denuncia per estorsione

  • Drammatico incidente sul lavoro: resta incastrato in un tornio e l'avambraccio resta amputato

  • "Il coraggio di dire sì al Signore": giovane architetto forlivese lascia la professione e diventa monaca di clausura

Torna su
ForlìToday è in caricamento