Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Le borse di studio "Augusto Fabbri" sostengono la ricerca oncologica

L’Istituto Oncologico Romagnolo da sempre crede e investe nei giovani, solo nel 2013 ha sostenuto, grazie alla generosità dei Cittadini e Aziende romagnole, quasi 40 borse di studio

Alcuni giorni fa, nella sala “Carlo Mainetti” Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori - Irst-Irccs di Meldola, si è tenuta la cerimonia di consegna delle Borse di Studio 2013 “Augusto Fabbri”, rese possibili grazie all’importante lascito in favore dello Ior, di Augusto Fabbri di Forlì, scomparso il 30 luglio del 2009. Sono state premiate la dottoressa Erica Gunelli, giovane medico specializzanda, che ogni mattina assiste i pazienti in degenza al Day Hospital dell’ Irst-Irccs, e che ogni pomeriggio collabora con l’equipe del dottor Toni Ibrahim nell’ambito di una Ricerca all’avanguardia, riguardante i tumori endocrini, ed il dottor Michele Zanoni, giovane biologo che si occupa di studiare la “farmaco resistenza” di alcuni tumori, e in particolare lavora in un’equipe di biologi dell’ Irst-Irccs, condotta dalla dottoressa Anna Tesei, che ha lo scopo di testare nuove molecole per di scoprire i meccanismi di resistenza dei tumori ai farmaci.

Un lavoro importante il loro, testimoniato dal professor Dino Amadori, che ha ricordato come l’ Irst-Irccs sia una fucina di giovani talenti e che la collaborazione tra IOR e IRST sia la chiave per operare nel territorio e restituire ai cittadini un servizio oncologico di qualità, tra i primi in Italia. Secondo Sergio Mazzi, Presidente Ior, questi importanti riconoscimenti, giunti alla quarta edizione, sono un segno tangibile della generosità e della lungimiranza che l’amico Augusto Fabbri, coltivatore diretto, ha dimostrato nei confronti dell’Istituto Oncologico Romagnolo e dell’Irst.

Un gesto meritevole, da un uomo che ha caratterizzato la propria vita di sacrifici e solidarietà, e che si è posto l’obiettivo di promuovere la Ricerca scientifica in campo oncologico, offrendo la possibilità di investire sui “nostri” giovani. L’Istituto Oncologico Romagnolo da sempre crede e investe nei giovani, solo nel 2013 ha sostenuto, grazie alla generosità dei Cittadini e Aziende romagnole, quasi 40 borse di studio in favore di Medici, Biologi, Ricercatori, Psiconcologhe e Data Manager che svolgono le loro attività di Ricerca e Assistenza nel territorio romagnolo. Il contributo del. Sig. Augusto Fabbri dimostra come questo impegno sia di ispirazione per incredibili gesti di solidarietà e di come le idee e i sogni delle persone possano rimanere scolpiti in eterno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le borse di studio "Augusto Fabbri" sostengono la ricerca oncologica

ForlìToday è in caricamento