menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Buco di bilancio in Comune, il M5S: "Sospendere il dirigente La Forgia"

"Chiediamo che Alessandro La Forgia, il dirigente comunale rimosso dall'incarico di vertice dell'Ufficio legale e contenzioso per non aver comunicato un debito fuori bilancio di quasi un milione e mezzo di euro derivato dalle consulenze legali"

“Chiediamo che Alessandro La Forgia, il dirigente comunale rimosso dall’incarico di vertice dell’Ufficio legale e contenzioso per non aver comunicato un debito fuori bilancio di quasi un milione e mezzo di euro derivato dalle consulenze legali, sia sospeso in via cautelativa da tutti gli incarichi dirigenziali che gli sono stati conferiti, quindi non soltanto dai ruoli di dirigente dell’Ufficio Legale, Responsabile della Trasparenza e Vice Segretario, ma anche da altri importanti ruoli dirigenziali fra cui Affari Generali e Risorse Umane”: a sollecitare questo provvedimento restrittivo sono i consiglieri comunali del Movimento 5 stelle Simone Benini e Daniele Vergini.

I due consiglieri per rafforzare questa richiesta hanno inviato a tutti i consiglieri un'apposita mozione, volutamente senza logo di partito “per raccogliere eventuali firme congiunte, anche di consiglieri di maggioranza”, dice una nota. Il M5S sostiene che “il collegio dei revisori dei conti rileva una grave e ripetuta irregolarità contabile costituita dal protrarsi, nell’arco di un ventennio, del conferimento di incarichi legali senza la contestuale assunzione dei corrispondenti impegni di spesa. Il vicesindaco Zanetti e l'assessore al bilancio Briccolani hanno illustrato e denunciato questo grave fatto che ha costretto la Giunta a coprire circa 1,5 milioni di euro di debiti fuori bilancio con fondi di riserva e nel consiglio comunale del 28 luglio scorso lo stesso La Forgia ha ammesso di avere responsabilità riguardo alla mancata ricognizione dei debiti fuori bilancio contratte attraverso consulenze che risalgono a procedimenti e cause vecchie anche di vent’anni e che per l’ammontare delle parcelle degli avvocati avranno ripercussioni gravissime sugli equilibri contabili del Comune”.


“Lo stesso assessore al Bilancio Emanuela Briccolani ha spiegato che l’entità del debito è tale da creare grosse difficoltà al Comune che è dovuto intervenire immediatamente attingendo ai fondi di riserva. Risorse utili e funzionali al Comune che sarebbero stati utilizzati in casi di emergenze (nevicate, trombe d’aria etc...) o per coprire le spese che si rendevano necessarie in corso di mandato”. E in attesa di sapere se il valore delle cause affidate ai legali esterni e i benefici poi ottenuti dal Comune siano stati proporzionati alle consulenze richieste, i consiglieri del Movimento 5 Stelle Daniele Vergini e Simone Benini chiedono ufficialmente di sospendere da ogni incarico dirigenziale Alessandro La Forgia fino a quando non venga fatta chiarezza sulle sue responsabilità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento