Bus, Pirini (M5S): "Servizio caotico e costoso. Giunta inconcludente"

Raffaella Pirini , capogruppo comunale della lista civica Destinazione Forlì - Movimento 5 Stelle , boccia il nuovo piano di trasporto pubblico locale avallato dalla giunta Balzani

Raffaella Pirini , capogruppo comunale della lista civica Destinazione Forlì – Movimento 5 Stelle , boccia il  nuovo piano di trasporto pubblico locale avallato dalla giunta Balzani. Pirini si unisce così al coro di chi protesta per il problematico avvio dei sistema imperniato sul capolinea alla stazione:  “Un primo consuntivo ci dimostra che gli utenti sono  in molti casi penalizzati per l’assenza di corse in rapida sequenza  o, al contrario,  a causa di un clamoroso  congestionamento di autobus in arrivo e in partenza”.

“Qualche esempio? Parliamo delle due famose navette: la linea 1 (stazione-centro storico)  funziona bene perché passa ogni 5/10 minuti. Ma la linea 6 che dovrebbe collegare il discusso parcheggio di Viale Salinatore alla piazza in realtà è stata servita nel periodo estivo dal passaggio di bus ogni 20/30 minuti. Con l'entrata in vigore degli orari invernali hanno intensificato le corse: nei giorni scolastici ogni 10 minuti mentre nei giorni non scolastici resta ogni 20/30 minuti. Ma il servizio non dovrebbe favorire il trasferimento delle persone in centro, per non farlo morire? E ‘muovere’ per la città anche chi non va a scuola?”.

Domande lanciate direttamente alla giunta comunale. Seguite, comunque, da una considerazione di Raffaella Pirini: “Notiamo, invece, la solerzia della giunta , in occasione dell’apertura dell'Iper, nel
modificare la linea 5 , intensificare la frequenza delle corse, e far fermare i bus direttamente davanti all'entrata del centro commerciale”.

“All'inizio potevamo pensare che con il nuovo piano di trasporto pubblico le cose sarebbero migliorate a favore di una mobilità effettivamente sostenibile. Ma dal primo giorno della sua entrata in vigore – commenta la  capogruppo comunale della lista civica Destinazione Forlì – Movimento 5 Stelle  - sono venuti subito a galla i problemi. Per non parlare dei costi aggiuntivi che gravano sui
soliti pendolari, sugli studenti e sui pensionati, ovvero chi è costretto per tanti motivi a spostarsi in città con i mezzi pubblici”.

Raffaella Pirini  ricorda che per prendere la navetta si paga un biglietto normale da 1,20 euro per 60 minuti di corsa. “Ma solo per fare un esempio, a Cesena il biglietto delle navette che partono
dall'Ippodromo costa 0.10 euro e vale tutta la giornata. A questo punto si fa prima a parcheggiare vicino al centro e pagare il parcheggio, che sicuramente è più comodo. Chi mai utilizzerà la famosa
navetta 6 per andare a lavorare o a fare un giro in centro?”: si domanda il consigliere 5 Stelle.

E sempre sul tema dei costi che i pendolari devono sopportare a causa delle nuove modifiche introdotte, Raffaella Pirini ricorda che per il servizio integrato di bike sharing (con  le colonnine delle bici al parcheggio scambiatore di Viale Salinatore e in altri punti) è necessario acquistare una  tessera da 5 euro al giorno oppure 15 in abbonamento.  “Poi la prima mezz'ora è gratis, dopo di che dalla seconda mezz'ora in poi costa 0.80 ogni 30 minuti e poi dalla terza ora in poi 2 euro all'ora. E’ troppo. – si lamenta - Se un cittadino vuole utilizzare i mezzi ecologici forniti dal Comune per andare a lavorare deve fare un mutuo.  Fino all'anno scorso il servizio prevedeva 25 euro di cauzione e poi l'utilizzo della bici era gratuito. Ora invece questi tentativi di speculazione non fanno altro che disincentivare l’utilizzo”.

Nel mirino del Movimento 5 Stelle di Forlì la caotica riorganizzazione del punto bus vicino alla stazione treni, con pensiline senza seduta per gli utenti più anziani , arredo  che  intralcia, percorsi tortuosi e l'impostazione delle corsie direzionali che crea evidenti problemi agli utenti. Inoltre la tratta dalla Fiera a Piazza Saffi  è “mal servita” e “in un caso le nuove percorrenze non ’servono’ più una scuola media”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Come al solito l'amministrazione di Forlì, che aveva promesso ben altro, si dimostra tanto efficiente a parole, quanto inconcludente e pasticciona nella realtà”, conclude Raffaella Pirini, che a sorpresa evidenzia: “Del resto che  cosa si può sperare da Start Romagna, che su Facebook, alle lamentele che provengono da Forlì, risponde che: le linee e le corse di Forlì vengono gestite
dal Comune di Ravenna e dall'Agenzia per la Mobilità della Provincia di Ravenna. Siamo all'assurdo …”
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Forlì usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata non abbandona Corso Garibaldi: nuovo colpo al Lotto con un terno

  • La Bidentina si macchia di sangue: schianto contro un albero, perde la vita sotto gli occhi della fidanzata

  • Coronavirus, focolaio in una ditta di Forlì: i positivi sono undici

  • Morto sulla Bidentina, Andrea superò un grave incidente. La sua esperienza per un progetto per giovani

  • Spara ad un fagiano, ma colpisce per sbaglio l'amico: lui perde un occhio

  • Riapre con una nuova gestione un locale storicamente votato alla ristorazione nel cuore del centro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento