Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Santa Sofia

Buskers a Santa Sofia, va in archivio la 30esima edizione: "Un grazie a tutti i volontari"

Nonostante il covid-19 abbia inciso sulle presenze, sono comunque numerosi i biglietti che sono stati staccati nelle giornate che hanno preceduto l'evento, con oltre 300 abbonamenti venduti

Con i fuochi d'artificio alla mezzanotte di Ferragosto e le note della Banda Osiris è andata in archivio la trentesima edizione del Festival internazionale artisti di strada di Santa Sofia organizzato dalla Pro loco con la collaborazione del Comune e il sostegno di numerosissime attività dell’alto Bidente. Nonostante il covid-19 abbia inciso sulle presenze, sono comunque numerosi i biglietti che sono stati staccati nelle giornate che hanno preceduto l'evento, con oltre 300 abbonamenti venduti. Tanti i turisti che si sono messi in coda alla farmacia comunale "Cavallucci" per accedere alla manifestazione. In aiuto agli organizzatori anche la Farmacia di San Colombano e il personale della Misericordia di Galeata. Creatività artistica ed artigianale hanno caratterizzato l'edizione 2021, illuminando a festa Santa Sofia. "Un grande evento - ha evidenziato il sindaco Daniele Valbonesi - reso possibile grazie all'impegno dei tanti volontari della Pro Loco e ancor più complesso per la situazione che stiamo attraversando".

"La trentesima edizione di "...Di strada ...In strada" è stata un grande evento - ha proseguito Valbonesi -. Un'organizzazione impeccabile, tanta qualità artistica, cura ed impegno su ogni dettaglio da parte della Pro Loco di Santa Sofia e dei tanti volontari che rendono possibile tutto questo. Il covid-19 ha condizionato la festa, ma rispetto all'edizione 2020 si è tornati a quello a cui eravamo abituati, chiaramente con più attenzione. Basti pensare al ritorno degli spettacoli musicali, assenti lo scorso anno. 30 anni sono tanti. Tanto è cambiato.
I luoghi, il contesto, il tipo di eventi. Ma è intatta la voglia di guardare avanti degli organizzatori e di Santa Sofia. In questa edizione la novità è stata la sala Milleluci, dove si è esibita la banda Osiris. Chissà la prossima cosa ci porterà. Quello che non mancherà è lo spirito e la voglia di fare di questa comunità che la Pro Loco e tutti i volontari continuano ad incarnare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buskers a Santa Sofia, va in archivio la 30esima edizione: "Un grazie a tutti i volontari"

ForlìToday è in caricamento