Lungo le Antiche Vie dei Pellegrini: un circuito regionale di 14 "Cammini"

Lo scorso maggio è stato siglato un protocollo d’intesa tra Apt Servizi Emilia Romagna e l’Associazione Europea delle Vie Francigene

Sono 14 le Vie dei Pellegrini - dalla Via Francigena, attualmente candidata al riconoscimento Unesco, alla Via Romea Germanica fino alla Via di San Francesco - che percorrono l’Emilia Romagna, collegandola a tutta Europa e a Roma, toccando antiche pievi, santuari, piccoli borghi e paradisi naturali per oltre 2000 chilometri di itinerari. Nel 2015 l’Emilia Romagna ha avviato il progetto “Turismo Esperienziale dei Cammini e delle Vie di Pellegrinaggio”, promosso da Apt Servizi in collaborazione con l’Assessorato al Turismo Regionale dando così vita a un Circuito regionale di 14 Cammini che coinvolge 24 operatori turistici altamente specializzati.  Nel 2016 è stata siglata una Convenzione per la creazione di un tavolo di lavoro congiunto tra l’Assessorato Regionale al Turismo e la Conferenza Episcopale dell’Emilia Romagna, Ufficio Pastorale del Turismo e si è avviata una proficua collaborazione con l’Assessorato Regionale all’Agricoltura per la valorizzazione delle produzioni agroalimentari lungo i Cammini.

Le Vie dei Pellegrini che attraversano l’Emilia Romagna da ovest a est sono: la via degli Abati (129 km in regione), la via Francigena (143 km), il Sentiero di Matilde (140,8 km), la via Romea Nonantolana (208 km), la via Romea Strata-tratto Romea Longobarda (200 km), la via degli Dei (66,5 km), il Cammino di Sant’Antonio (258 km), il Cammino di Assisi (72 km), la via Romea Germanica (260 km), il Cammino di San Vicinio (320 km) e, di recente inserimento, la Piccola Cassia che attraversa l’Appennino tra Bologna e Modena, il Cammino di Dante che collega Ravenna a Firenze, la via dei Linari che attraversa l’Appennino parmense e la via di San Francesco che passa dal Montefeltro. 

A disposizione del turista è stata realizzata la Cartoguida “Lungo le Antiche Vie dei Pellegrini in Emilia Romagna”, distribuita nei punti informativi lungo le Vie e tra gli operatori turistici aderenti al Circuito e nelle fiere di settore. Al suo interno sono indicati i percorsi, il loro livello di difficoltà, le tappe percorribili in un giorno di cammino, i luoghi dove ottenere le credenziali del pellegrino, la possibilità di accoglienza e altre informazioni utili. E’ possibile scaricare, in formato PDF, la Cartoguida dal sito: https://goo.gl/E3vHrj. Dal 2017 il Circuito regionale propone anche tour (https://goo.gl/FzJNCL) che riguardano tutte le 14 Vie dei Pellegrini con escursioni giornaliere a piedi o in bici e soggiorni da 1 a 7 notti con o senza guida, tra natura incontaminata, luoghi di culto e borghi storici, antiche pievi. Previsti anche momenti di relax, benessere termale e invitanti soste enogastronomiche. 

Lo scorso maggio è stato siglato un protocollo d’intesa tra Apt Servizi Emilia Romagna e l’Associazione Europea delle Vie Francigene, organismo che dal 2007 è incaricato dal Consiglio d’Europa della tutela e valorizzazione dell’itinerario che attraversa Inghilterra, Francia, Svizzera e Italia. L’impegno dei firmatari dell’accordo è di sviluppare un progetto triennale di promozione dell’itinerario interregionale della Via Francigena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto da un'auto in sorpasso, sciagura in via Del Partigiano: ciclista perde la vita

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Famiglia finisce in quarantena: non solo tamponi, una settimana di burocrazia per "tornare il libertà"

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • La sciagura del ciclista ucciso, "Era generoso e scherzoso". L'automobilista indagata per omicidio stradale

Torna su
ForlìToday è in caricamento