Il restauro del campanile di Pianetto: si presenta il primo stralcio dei lavori

Si tratta del campanile della chiesa di S. Maria dei Miracoli dalle belle linee rinascimentali che, secondo la tradizione, fu progettato da Bartolomeo Ammanati

Giovedì alle 19, a Pianetto (Galeata), verrà presentato il primo stralcio dei lavori di restauro del cinquecentesco campanile del borgo della vallata del Bidente. Interverranno Elisa Deo, sindaco di Galeata; don Massimo Bonetti, parroco di Galeata; Andrea Severi, segretario generale della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì; Emanuele Ciani, Aurelio Zambelli, progettisti architettonici e direttori dei lavori.  Dalle 20 alle 21 ci sarà la possibilità di visite guidate su prenotazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta del campanile della chiesa di S. Maria dei Miracoli dalle belle linee rinascimentali che, secondo la tradizione, fu progettato da  Bartolomeo Ammanati. Il Mambrini ci racconta che alla base del campanile vi era una stanza chiamata dal popolo "la prigione dei frati", in cui i religiosi venivano imprigionati per espiare qualche peccato commesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde l'equilibrio e sbatte contro la roccia: la giornata al fiume finisce in tragedia, muore una ragazza

  • Auto si schianta contro un camion: due feriti gravi, 16enne in terapia intensiva

  • Covid-19, tornano ad aumentare i casi attivi: a Forlì due nelle ultime 24 ore

  • Scuole: ragioneria raddoppia le prime, lo Scientifico con una succursale. "Didattica a distanza a rotazione"

  • Fa una gita con gli amici e inciampa in una radice: portata al 'Bufalini' in elicottero

  • Doveva chiudere e invece rilancia: in via Balzella arriva una nuova catena non presente a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento