Cronaca Forlimpopoli

Cani al guinzaglio e obbligo di raccolta delle deiezioni: prorogata l'ordinanza "a quattro zampe"

"La nostra comunità - dichiarano il sindaco di Forlimpopoli Milena Garavini e l’assessore all’ambiente Gianmatteo Peperoni - ha a cuore il benessere sia dei propri cittadini che dei loro animali d’affezione"

Il Comune di Forlimpopoli ha prorogato, fino al 6 ottobre  del 2022, l’ordinanza emessa lo scorso anno inerente “la detenzione degli animali da affezione e il decoro urbano” ovvero per il benessere degli animali da compagnia, a partire dai cani, e per l’annesso decoro degli spazi comuni della città. La norma stabilisce infatti che chiunque conviva con un animale d’affezione sia responsabile della sua salute e del suo benessere fornendogli cure ed attenzioni adeguate (come cibo e acqua sufficienti, ma anche adeguata possibilità di esercizio fisico).

L’ordinanza prevede poi che i cani siano tenuti al guinzaglio negli spazi pubblici o all’aperto e, i conduttori di quelli di grossa taglia (o classificati “ad aggressività incontrollata”) facciano indossare ai propri animali la museruola. Si ribadisce inoltre l’obbligo della raccolta delle deiezioni (per cui gli accompagnatori devono essere provvisti di attrezzatura idonea) e il divieto a lasciare che i propri animali danneggino l’ambiente o si rendano pericolosi.

"La nostra comunità - dichiarano il sindaco di Forlimpopoli Milena Garavini e l’assessore all’ambiente Gianmatteo Peperoni - ha a cuore il benessere sia dei propri cittadini che dei loro animali d’affezione, in un equilibrio che prevede, necessariamente, l’attuazione di semplici e basilari regole capaci di garantire nel contempo la salute degli animali e il decoro degli spazi condivisi, così che tutti – persone ed animali – possano godere allo stesso modo degli splendidi angoli di cui la città dispone”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cani al guinzaglio e obbligo di raccolta delle deiezioni: prorogata l'ordinanza "a quattro zampe"

ForlìToday è in caricamento