rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Ecco la nuova veste del pronto soccorso: realizzati il nuovo ingresso e due ambulatori in più

Tanti gli interventi, già conclusi o in fase di ultimazione, che rafforzano l'operatività della struttura

Si rafforza con nuovi interventi l'operatività dell'ospedale  Morgagni-Pierantoni. Mercoledì sono stati svelate le migliorie apportate all'accoglienza del pronto soccorso, con un nuovo ingresso con una nuova pensilina, che in futuro porterà a sale di attesa più ampie. Sono stati realizzati anche due nuovi ambulatori per  ortopedia, mentre novità importanti sono in fase di ultimazione anche all'esterno, con la sistemazione della viabilità di accesso per tenere distinte le piste dei veicoli degli utenti e delle ambulanze. l termine dei lavori è previsto per l'estate 2019. E' stato invece ultimato il  parcheggio  che porterà un beneficio di 146 posti auto in più.  I lavori sono stati presentati nel corso di un sopralluogo alla presenza del sindaco Davide Drei. Gli interventi già conclusi riguardano il Padiglione Vallisneri che è stato oggetto di importanti adeguamenti strutturali per un investimento di 5,4 milioni di euro, il Padiglione Allende (200mila euro) e il Padiglione Valsalva (350mila euro).

LAVORI ALL'OSPEDALE: IL VIDEO CHE ILLUSTRA I LAVORI

Il sindaco Drei ha sottolineato l'importanza di “investimenti notevoli su edifici e tecnologie perché il pronto soccorso aveva bisogno di essere reso più funzionale e accogliente” All'interno della struttura è stata realizzata una stanza di osservazione breve intensiva per il paziente isolato, mentre i due nuovi ambulatori per ortopedia, in questa fase verranno utilizzati come “polmoni” in attesa della conclusione dei lavori. La struttura di primo soccorso è oggetto di un intervento di miglioramento distribuitivo e funzionale. La finalità è quella di dividere i flussi dei pazienti in arrivo verso due aree tenute ben distinte: codici “bianchi” e “verdi”, i meno urgenti, da una parte e nell’altra i codici “gialli". 

Altri lavori, ancora in fase di programmazione, interesseranno l’area materno infantile (investimento di 2 milioni e 900 mila euro)  e l’ampliamento del blocco operatorio centrale nel quale è prevista la costruzione di due nuove sale operatorie, che passeranno così da otto a dieci. Per questo intervento la spesa è di un milione di euro. Sono inoltre previsti i lavori di ristrutturazione ed ampliamento del settore diagnostico della Risonanza Magnetica propedeutici all’acquisizione della nuova Rmn. La spesa per l’intervento è di 580 mila euro e i lavori saranno realizzati entro i primi mesi del 2019. Sempre tra i lavori programmati è prevista una nuova sede del 118 attraverso la riqualificazione di un vecchio fabbricato per un importo di 600mila euro. L'ingegnere Enrico Sabatini ha sottolineato come “per i lavori già eseguiti sono stati investiti 6 milioni di euro. Per quanto riguarda i lavori in corso di svolgimento siamo già al 70-80% dell'opera”.

Molto importante, come ha sottolineato il sindaco Drei, anche il progetto della Casa della Salute nell'area ex Orsi-Mangelli per un esborso complessivo di 11 milioni di euro. Il progetto dovrebbe vedere la luce entro il 2022. “Crediamo molto in questo investimento, che porterà un netto miglioramento delle performance e un'ottimizzazione delle strutture”, ha detto il sindaco Drei. “Vogliamo che la Casa della Salute sia il nostro fiore all'occhiello”, ha sottolineato l'ingegnere Stefano Sanniti mentre secondo l'assessore Raoul Mosconi “questi interventi sull'ospedale di Forlì dimostrano che si tratta di una sede storica che meritava un'attenzione particolare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco la nuova veste del pronto soccorso: realizzati il nuovo ingresso e due ambulatori in più

ForlìToday è in caricamento