menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carnevali a Forlì, il Comune mette sul piatto il doppio dei contributi. Ma salta la festa di San Martino in Strada

Il Comune ha raddoppiato i fondi a disposizione delle feste di Carnevale nei quartieri e in piazza Saffi, e in questo modo è riuscito a rimettere al tavolo gli organizzatori delle varie manifestazioni di quartiere

Il Comune ha raddoppiato i fondi a disposizione delle feste di Carnevale nei quartieri e in piazza Saffi, e in questo modo è riuscito a rimettere al tavolo gli organizzatori delle varie manifestazioni di quartiere per trovare una data utile anche per l'evento di piazza Saffi, dopo due anni di stop. Si torna quindi con la tradizione, dopo 21 edizioni di coriandoli e maschere nella piazza centrale della città. L'evento cambia anche nome, da quello di “Piazza in festa” - scelto inizialmente per non connotare in modo ufficiale il festeggiamento come Carnevale durante il periodo di Quaresima – a “Carnevale in piazza Saffi”, nonostante la sfasatura col calendario religioso. La scelta è ricaduta inoltre su un sabato e non una domenica.

Nel 2018 il Comune destinò all'organizzazione degli eventi di Carnevale 12mila euro, lo scorso anno 15.700 euro. In entrambe le occasioni i contributi andarono a parrocchie e organizzatori degli eventi nei quartieri, anche se non si tenne la festa in piazza Saffi, fermata da una serie di problematiche burocratiche e organizzative. Quest'anno i fondi disponibili saranno di 30mila euro. “La metà viene dai fondi per la Partecipazione, l'altra da quelli del Turismo, che saranno utilizzati per la sicurezza, gli eventi e l'animazione della radio”, spiega l'assessore Andrea Cintorino. Ad ogni carro sarà devoluto un contributo di 700 euro. Perché sabato 7 marzo e non una domenica? “Domenica 8 marzo sarà la Festa delle Donne, che è molto sentita e non volevamo far coincidere le due giornate, inoltre piazza Saffi per la Festa delle Donne sarà occupata da un'altra iniziativa”.

La festa in piazza Saffi, sabato 7 marzo 2020, partirà alle 14,30 con Radio Bruno on stage, poi alle 15 la sfilata dei carri, alle 17 i “Muffins” in concerto, fiabe e cartoni. Chiude la festa, alle 18,30 lo spettacolo acrobatico di “Eventi verticali”. 

Ma se si registra l'evento positivo del ritorno dei carri allegorici in piazza Saffi per una festa che fosse di somma dei carnevali di quartiere, dall'altra si nota un'assenza che fa rumore: manca all'appello lo storico Carnevale di San Martino in Strada che lo scorso anno era arrivato alla 22° edizione, uno dei più longevi. Il programma prevede domenica 9 febbraio il Carnevale dell'Aeroporto, il più antico con le sue 53° edizioni; sabato 22 febbraio è il turno della zona Ovest, che mette assieme i Romiti e la Cava, mentre il giorno dopo si tiene il Carnevale di Vecchiazzano, che vedrà anche una collaborazione con San Martino in Strada, sebbene l'evento di viale dell'Appennino non si terrà proprio. Secondo i “rumors” di quartiere avrebbero inciso nella decisione di sospendere il Carnevale a San Martino in Strada una certa stanchezza dello staff organizzatore, non aiutato da polemiche politiche che si diffusero lo scorso anno nella frazione sulla gestione dei (pochi) fondi pubblici ad un'associazione di volontari. Chiude il programma il Carnevale di Villagrappa di domenica 23 febbraio. In piazza Saffi, infine, la conclusione in grande stile il 7 marzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento