rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca Bertinoro

Caro bollette, Bertinoro non spegne l'illuminazione pubblica. Pronto un piano per aiutare le famiglie

Il Comune metterà quindi in campo risorse e misure a sostegno delle persone in difficoltà e per contrastare gli effetti dell'aumento delle utenze e caro vita

Nelle scorse settimane, il Comune di Bertinoro si è interrogato sull’opportunità di spegnere l’illuminazione pubblica per far fronte agli aumenti delle utenze che rischiano di mettere in ginocchio gli enti locali. La decisione, dopo molti incontri e riflessioni che hanno coinvolto la sindaca Gessica Allegni, giunta e tecnici, è stata di non spegnere. "Sarebbero stati troppi i disagi e i rischi per la sicurezza dei cittadini che ne sarebbero derivati, a fronte di un risparmio economico non così significativo - afferma Allegni -. Per questo insieme alla giunta e in particolare all’assessore competente, Raffaele Trombini, abbiamo scelto la strada più difficile, ma di maggiore visione e prospettiva: mettere in campo fin da subito un piano di relamping della pubblica illuminazione”.

Trombini, assessore all’ambiente e alla transizione energetica, spiega nel merito di cosa si tratta: “Dati i calcoli che ci sono stati forniti dal gestore HeraLuce, non si è reputato plausibile, a fronte di circa 30mila euro di risparmio, lo spegnimento di 4 ore notturne per i primi sei mesi del 2023. Durante l'estate avremmo comunque riacceso dato il traffico crescente in quelle ore. Abbiamo quindi scelto di puntare ad un relamping totale dei punti luce del territorio, che per il 70% sono ancora di vecchia tecnologia non led". "Partiremo già dai primi giorni di gennaio per avere un relamping totale presumibilmente entro dicembre 2023 - prosegue -. Riteniamo che questo sia il percorso migliore ma soprattutto definitivo che il Comune debba intraprendere. Stiamo mettendo sul tavolo anche progettualità di risparmio energetico che coprano le possibili soluzioni tecniche e tecnologiche attualmente disponibili: fotovoltaico, efficientamento energetico di immobili e comunità energetiche. E’ un percorso che come amministrazione siamo fortemente intenzionati ad intraprendere perché necessario e dovuto, ai cittadini e all’ambiente”.

Se queste misure vanno nella direzione di concretizzare un risparmio nelle spese correnti del Comune, l’amministrazione è consapevole che la realtà a cui stiamo assistendo ora grava soprattutto sulle famiglie. Il Comune metterà quindi in campo risorse e misure a sostegno delle persone in difficoltà e per contrastare gli effetti dell'aumento delle utenze e caro vita. Innanzitutto con l'ultima variazione dell'anno 2022, il comune di Bertinoro ha deciso di implementare il bando "Affitto ed utenze", utilizzando i fondi statali sopraggiunti. Spiega l'assessora al Sociale Silvia Federici "in luglio all'uscita del bando per i contributi ad affitto e utenze abbiamo avuto molte domande, così abbiamo dovuto liquidare alle famiglie importi più bassi, ma avevamo promesso che avremmo implementato con risorse nuove a fine anno e così abbiamo mantenuto fede a questo impegno. Abbiamo stanziato oltre 26 mila euro, che si aggiungono ai 42.400 di luglio, così da riconoscere ai 105 nuclei familiari un aiuto concreto in questo momento di difficoltà. A questa misura si aggiunge anche il “Bando Affitto” promosso dalla regione Emilia-Romagna, a cui hanno partecipato circa 112 famiglie bertinoresi, di cui attendiamo la graduatoria distrettuale”. “L’impegno è anche a prevedere nel bilancio previsionale 2023 maggiori risorse per far fronte al crescere delle domande a un bando che, va ricordato, vive principalmente di risorse comunali ed è quindi frutto di una chiara scelta dell'amministrazione", conclude AllegniAllegni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro bollette, Bertinoro non spegne l'illuminazione pubblica. Pronto un piano per aiutare le famiglie

ForlìToday è in caricamento