menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rocca, in due mesi 44mila i litri erogati dalla Casa dell'acqua

Nei primi due mesi dall’entrata in funzione, esattamente dal 26 luglio al 30 settembre, la Casa dell’Acqua di Rocca San Casciano ha erogato 44.086 litri d’acqua

Nei primi due mesi dall’entrata in funzione, esattamente dal 26 luglio al 30 settembre, la Casa dell’Acqua di Rocca San Casciano ha erogato 44.086 litri d’acqua, dei quali 25.553 liscia e 18.533 gassata, con una media giornaliera di 658 litri d’acqua attinta dalla fontana pubblica dai 2000 abitanti del paese (22 litri in media a testa nei primi 67 giorni).

Secondo i calcoli dei promotori dell’iniziativa (Romagna Acque – Società delle Fonti, Comitato per il territorio di Hera, Unica Reti e Adriatica Acque), in un anno le famiglie di Rocca risparmieranno 7.891 euro, mentre nei primi due mesi sono già stati risparmiati 882 chili di bottiglie di plastica da 1,5 litri (37 cassonetti), con ulteriore risparmio di 1.763 litri di petrolio per produrle. Per trasportare quelle bottiglie sarebbero stati necessari due tir, che avrebbero consumato 529 litri di carburante.  

Commenta il sindaco di Rocca, Rosaria Tassinari: “I vantaggi per la gente e per l’ambiente sono evidenti. L’iniziativa ha incontrato il favore della popolazione. Io stessa utilizzo la casetta e molte volte incontro cittadini ad attingere acqua. Anzi, qualcuno mi chiede di allestire panchine, perché si forma la fila di persone in attesa”. La manutenzione e gestione della Casa dell’Acqua è affidata agli scout del paese, “un servizio molto importante per l’intera comunità”, come riconosce il sindaco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento