menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casa Artusi volge lo sguardo in Croazia con tre nuove iniziative

Nei giorni scorsi una delegazione artusiana (Sindaco Paolo Zoffoli, il Presidente e la Vicepresidente di Casa Artusi, Giordano Conti e Laila Tentoni) è stata ospitata in tre città dell'Istria per dare vita a progetti comuni nel nome di Pellegrino Artusi

Casa Artusi si allarga in Croazia. Nei giorni scorsi una delegazione artusiana (sindaco Paolo Zoffoli, il presidente e la vicepresidente di Casa Artusi, Giordano Conti e Laila Tentoni) è stata ospitata in tre città dell’Istria per dare vita a progetti comuni nel nome di Pellegrino Artusi. Un percorso avviato nell’ultima edizione della Festa Artusiana che ha ospitato una delegazione croata in Romagna, favorito del recente ingresso dello Stato nell’Unione Europea, e concretizzatosi nei giorni scorsi con l’incontro con il Ministro del Turismo della Croazia Darko Lorencin e con il Direttore dell’Agenzia dello Sviluppo Agricolo dell’Istria Graciano Prekalj.

Tra le iniziative messe in campo, nella città di Pola, Casa Artusi ha firmato un protocollo di collaborazione insieme alla Regione Istria e alcuni partner italiani (Scuola Centrale di Formazione, Accademia Internazionale di Arte Casearia e Associazione Italiana dei Ristoranti Didattici), per iniziative di respiro europeo sul fronte della formazione gastronomica: qualificazione dei territori e dei loro prodotti; promozione di servizi connessi al settore agroalimentare; conservazione e valorizzazione dell'ambiente; educazione ai consumi consapevoli e alla buona alimentazione.

A Pazin, invece, è stata inaugurata la cucina didattica dell'Istria alla presenza, fra gli altri, di Darko Lorencin ministro del Turismo della Croazia, Valter Flego presidente della Regione Istriana, Renato Krulcic sindaco di Pazin, Graciano Prekalj direttore dell'Agenzia di Sviluppo Agricolo dell'Istria. Sia il Ministro del Turismo sia Presidente della Regione Istria hanno garantito una loro visita a Casa Artusi in uno dei prossimi viaggi in Italia. A Rovigno, infine, sono stati stretti i rapporti con l’Ecomuseo Casa della Battana, presieduto da Marino Budicin, ospitato a Forlimpopoli nel corso dell’ultima edizione della Festa Artusiana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento