Tra i banchi i casi aumentano: altre classi messe in quarantena, nuova positività in una scuola materna

Dopo gli undici diagnosticati tra giovedì e venerdì, l'Igiene Pubblica dell'Ausl Romagna ne ha accertati altri otto

Il covid-19 comincia ad essere sempre più frequente anche nei banchi di scuola. Dopo gli undici diagnosticati tra giovedì e venerdì, l'Igiene Pubblica dell'Ausl Romagna ne ha accertati altri 8 nel Forlivese. Diverse le misure disposte a seconda dei contatti avuti con i contagiati. Si tratta di uno studente in una scuola secondaria di primo grado di Bertinoro,un docente in una scuola secondaria di primo grado di Forli, due studenti in due scuole primarie di Forlì, un docente di una scuola primaria di Forlì, uno studente di una scuola superiore di secondo grado di Forlì, uno studente in una scuola primaria - nido di Predappio, un altro docente della scuola materna di Dovadola.

Casi nelle primarie e una materna di Forlì

Per quanto riguarda una scuola primaria di Forlì, la Livio Tempesta, dove si era già individuato il caso di uno studente positivo, a seguito dei tamponi effettuati è emerso un altro alunno positivo. Il personale Ausl ha ritenuto, informano dalla scuola, "ha ritenuto di non porre in quarantena la classe e il personale afferente Si ritiene invece di procedere all'esecuzione del tampone naso faringeo per la classe e il personale afferente Inoltre nelle classe dovranno essere utilizzate le mascherine in posizione statica per 14 giorni a partire dal 9 ottobre".

Alla materna di Forlì ("Angeletti") è risultata positiva una maestra. Il personale Ausl ha effettuato tutte le verifiche del caso ed ha disposto che gli alunni della classe del docente, i docenti e il personale non docente afferenti a quella classe, siano messi in quarantena. È stato disposto anche che gli alunni, il personale docente e non docente, effettuino il tampone. In quarantena è invece finita una classe della primaria Melozzo, al secondo caso in pochi giorni.

Il caso di Predappio

Per quanto riguarda l'alunno di una scuola primaria nido "Il Pollicino" di Predappio risultato positivo, è stata disposta la quarantena della classe di appartenenza del positivo, compresi i docenti e il personale non docente di quella classe. Gli alunni, il personale docente e non docente, ed alcuni genitori che hanno frequentato il nido per inserimento, dovranno effettuare il tampone. Informa il Comune: "Si sono subito attivati tutti i protocolli necessari e tutte le norme previste sono state seguite. L'asilo nido resterà chiuso. Il personale del nido, i bambini e un genitore per ogni famiglia resteranno in quaranta preventiva".

Il caso di Bertinoro

Per quanto riguarda il caso di uno studente di una scuola secondaria di primo grado di Bertinoro, il personale Ausl ha effettuato tutte le verifiche del caso ed ha disposto che la classe del positivo non sia messa in quarantena, ma che gli alunni e il personale docente e non docente  effettuino il tampone e adottino tutte le misure di distanziamento e l'uso della mascherina anche in posizione statica, per 14 giorni. 

Informa il sindaco Gabriele Antonio Fratto: "Si tratta di uno studente delle medie Paolo Amaducci, che risulta in condizioni stabili e con sintomatologia non allarmante. Come da protocollo Ausl, verificati i contatti stretti dell'alunno già assente da diversi giorni, si effettueranno comunque in via precauzionale i tamponi per la classe, i bambini che sono entrati in contatto tramite il trasporto casa-scuola e il personale scolastico". Il primo cittadino informa inoltre che a Bertinoro sono 24 i cittadini in isolamento domiciliare ed uno ricoverato in ospedale. "Continuiamo ad attuare tutte le precauzioni igienico sanitarie e di distanza interpersonale di un metro".

Nuova positività alla materna di Dovadola

La scuola materna "I girasoli" di Dovadola, chiusa da venerdì per un caso positivo, a seguito di tamponi effettuati su alunni e personale, ha rilevato un secondo caso positivo nel personale docente e resterà pertanto ancora chiusa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Niente quarantena per gli altri casi

Per quanto riguarda gli altri casi (un docente della media Benedetto Croce di Forlì e un alunno di una scuola superiore, l'istituto tecnico Matteucci) l'Ausl ha disposto che le classi direttamente coinvolte non siano messe in quarantena, ma che gli alunni e il personale docente e non docente effettuino il tampone e adottino tutte le misure di distanziamento e l'uso della mascherina anche in posizione statica, per 14 giorni, eccetto per la scuola superiore nella quale studenti, docenti e personale non docente dovranno "solo" effettuare il tampone nasofaringeo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Forlì spiccherà il volo verso Spagna, Germania e Ungheria: ufficializzata la terza compagnia

  • Aeroporto, il Ridolfi torna sui radar di tutto il mondo: si parte con i voli commerciali

  • L'aeroporto di Forlì alla conquista del Mediterraneo: si allunga la lista delle compagnie

  • Coronavirus, contagi in aumento. Bonaccini non esclude una stretta sulle scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento