menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primo caso di coronavirus a Meldola. Nella provincia di Forlì-Cesena salgono a 54

"L'Ausl sta facendo le opportune verifiche - annuncia Cavallucci -. L'amministrazione continuerà a monitorare la situazione in accordo con le autorità sanitarie"

Primo caso di coronavirus a Meldola. Lo annuncia il sindaco Roberto Cavallucci. "Il paziente si trova attualmente al suo domicilio - informa il primo cittadino -. Presenta sintomi, ma è in buone condizioni. L'Ausl sta facendo le opportune verifiche. L'amministrazione continuerà a monitorare la situazione in accordo con le autorità sanitarie". Meldola intanto ha avviato un percorso di monitoraggio contattando telefonicamente tutti i residenti nella fascia di età sopra i 75 anni al fine di verificare eventuali necessità e attivare servizi.

"Si invita la popolazione a segnalare, qualora si venga a conoscenza di persone in stato di difficoltà, contattando l'Ufficio Servizi Sociali al numero 0543 499450 dal lunedì al venerdi dalle 9 alle 13", è l'invito dell'amministrazione comunale. Sabato mattina il sindaco ha disposto la chiusura di giardini, parchi, aree verdi pubblici e cimiteri e il divieto di accesso e utilizzo, per l'intero arco delle 24 ore, di tutti i parchi, giardini, aree verdi, area sgambatoio ed attrezzature ludiche (giochi per bambini) pubblici presenti a Meldola. "Sono altresì chiusi tutti i cimiteri di Meldola relativamente alle visite - viene illustrato -. Resta consentito lo svolgimento della tumulazione delle salme nel rispetto delle disposizioni vigenti".

Venerdì sera il sindaco di Modigliana, Jader Dardi, attraverso la propria pagina Facebook aveva dato un nuovo aggiornamento dei casi nella provincia di Forlì-Cesena: 54 positivi, dieci in più rispetto all'aggiornamento delle 14. "Un dato impressionante - spiega Dardi su Facebook -. Ho voluto pubblicare la notizia che ho appena ricevuta per condividere con voi la preoccupazione ed invitare davvero tutti a rispettare le regole che ci sono state suggerite: lavarsi spesso le mani, non avvicinarsi alle altre persone e soprattutto muoversi solo per necessità. Ringrazio tutti per la collaborazione e rivolgo un grandissimo grazie a tutti gli operatori della sanità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento