Coronavirus, altri nove casi a scuola. Una classe dello Scientifico in quarantena

Grazie all’attività di contact tracing, svolta dall’Igiene pubblica di Forlì, sono stati individuati altri nove infetti in ambito scolastico

Si allunga l'elenco degli studenti positivi al covid-19. Grazie all’attività di contact tracing, svolta dall’Igiene pubblica di Forlì, sono stati individuati altri nove infetti in ambito scolastico. Per una classe del Liceo Scientifico è scattata la quaratena. Spiega l'Ausl in un'informativa: "A seguito del sopralluogo preventivo eseguito dagli operatori sanitari nell'istituto si è verificato il rispetto di tutte le misure di prevenzione prescritte nelle "Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di Sars-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell'infanzia" dell'Istituto Superiore di Sanità (Rapporto Iss Covid-19 numero 58/2020) e della regione Emilia-Romagna (Protocollo del 10 settembre 0590077.U). Tuttavia, in considerazione del fatto che lo screening, eseguito a seguito di una precedente positività riscontrata nella stessa classe, ha evidenziato questa ulteriore positività, si è resp necessario assimilare gli alunni della classe a contatti stretti. Per cui devono essere posti in quarantena (permanenza al domicilio) per 10 giorni dall'ultimo contatto, ovvero dal 28 ottobre, con esecuzione di tampone nel 10 giorno; e 14 giorni dall'ultimo contatto, senza esecuzione di tampone".

Gli altri casi sono stati riscontrati all'Istituto Tecnico Industriale, alla scuola primaria "De Amicis", all'Istituto Tecnico Economico, in due classi della "Zangheri", alla scuola primaria "Rodari", alla scuola primaria "De Amicis" di Cusercoli e alla scuola media di Cusercoli. Per questi casi, spiega l'Ausl, è stato accertato il rispetto dei protocolli: non sono stati individuati contatti stretti ad alto rischio in ambito scolastico degli studenti positivi, ma solo contatti occasionali. I contatti occasionali della classe dovranno monitorare la comparsa di febbre o altri sintomi sospetti per Covid (tosse, raffreddore, diarrea, congiuntivite) per 14 giorni dall'ultimo contatto. ln caso di comparsa di sintomi, è necessario contattare tempestivamente il proprio medico di medicina generale. Per i contatti occasionali non è prescritta la quarantena o la sospensione della frequenza scolastica, ma si raccomanda di utilizzare la mascherina chirurgica, avere una accurata igiene delle mani ed evitare occasioni di aggregazione che impediscano il distanziamento fisico. A tali contatti occasionali viene proposta l'esecuzione di un tampone".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura in viale dell'Appennino: pedone muore travolto sulle strisce pedonali

  • L'annuncio di Bonaccini: "L'Emilia-Romagna torna "zona gialla" da domenica"

  • Muoiono in un incidente aereo quattro giorni dopo le nozze, lutto per un ex assessore

  • Ora è ufficiale: da domenica Emilia Romagna in zona gialla. Bar e ristoranti riaprono fino alle 18. Poi solo asporto o consegne a domicilio

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta: nuovo incidente sulla "Bidentina" - LE FOTO

Torna su
ForlìToday è in caricamento