menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid a Modigliana, preoccupano i focolai in paese: "Serve la collaborazione di tutti". Muoiono due persone

Dal sindaco un appello ai cittadini: "Abbiamo però bisogno della collaborazione da parte di tutti, nella consapevolezza che la diffusione del virus si combatte riducendo i contatti"

Modigliana piange due vittime che avevano contratto il covid-19. A renderlo noto è il sindaco Jader Dardi, specificando che si tratta di "anziane affette da altre patologie e da alcuni giorni ricoverate al reparto Covid dell'ospedale di Faenza". Il primo cittadino ha ribadito la sua preoccupazione per lo sviluppo di "molti focolai di diffusione, che in pochi giorni hanno visto un notevole aggravamento della situazione di Modigliana".

Il primo cittadino per spiegare la situazione fornisce alcuni numeri: "Se al primo marzo avevamo 22 persone contagiate, due settimane dopo, il 16 marzo dobbiamo contare 74 persone contagiate, con molte che presentano forti sintomi e febbre alta. Allo stesso tempo abbiamo 161 persone poste in isolamento domiciliare (le persone che risultano positive i loro contatti più stretti)".

Negli ultimi giorni la tenda per i tamponi allestita in piazza Oberdan, è stata aperta tutti i giorni per eseguire tamponi alle decine di persone che quotidianamente vi vengono indirizzate: "E' una attività che è resa possibile grazie all'impegno e alla dedizione delle infermiere che si sono messe a disposizione della nostra comunità in un momento tanto difficile a cui va il vostro ringraziamento", sottolinea Dardi.

Dal sindaco un appello ai cittadini: "Abbiamo però bisogno della collaborazione da parte di tutti, nella consapevolezza che la diffusione del virus si combatte riducendo i contatti, seguendo con attenzione il rispetto delle regole che ci sono state indicate, non possiamo sottovalutare la gravità rappresentata dalla diffusione del virus. Tutte le persone che sono in isolamento debbono osservare con scrupolo il divieto di uscire. In collaborazione con le farmacie e i negozi, fin dall'anno scorso abbiamo attivato il servizio di consegna a domicilio, per cui è possibile usufruire del servizio, chiamando direttamente il negozio o la farmacia".

"Occorre avere consapevolezza che il rispetto delle norme di igiene, limitare al massimo gli spostamenti, mantenere le distanze, evitate gli assembramenti, sono regole necessarie alla tutela della salute ed a contenere la diffusione del virus, mi rivolgo a tutti i cittadini per affrontare assieme, con l'impegno di tutti questo momento così difficile" ribadisce Dardi. Mercoledì dalle ore 9 alle 19 nella sala del teatro dei Sozofili si terrà una giornata per le vaccinazioni e che la attività è già programmata fino al mese di maggio, ovviamente sulla base della disponibilità dei vaccini".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento