rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Coronavirus, l'evoluzione

Coronavirus, l'evoluzione nell'ultima settimana: aumentano ricoveri e focolai nelle case di riposo

Nella settimana dal 3 al 9 ottobre sono stati registrati in Romagna 7.045 nuovi casi su 20.176 tamponi (molecolari e antigenici) eseguiti, con un incremento di 1.503 nuove positività in termini assoluti rispetto alla settimana precedente

Continua la crescita dei contagi da covid-19 in Romagna. Nella settimana dal 3 al 9 ottobre sono stati registrati 7.045 nuovi casi su 20.176 tamponi (molecolari e antigenici) eseguiti, con un incremento di 1.503 nuove positività in termini assoluti rispetto alla settimana precedente. Questo quanto emerge dall'informativa settimanale dell'Ausl Romagna: nel Forlivese, in particolare, la crescita si è attenuata, con un +20% (la scorsa settimana i casi erano praticamente raddoppiati), passando da 1.133 a 1.366 casi (+233). La situazione vede 1.748 casi attivi, così distribuiti: Bertinoro 79, Castrocaro e Terra del Sole 66, Civitella 38, Dovadola 5, Forlì 1.191, Forlimpopoli 118, Galeata 19, Meldola 86, Modigliana 25, Portico e San Benedetto 14, Predappio 68, Premilcuore 3, Rocca San Casciano 13, Santa Sofia 18 e Tredozio 5. 

Questa invece la situazione relativa ai nuovi contagi nei restanti territori: il Cesenate è passato da 1.086 a 1.564 contagiati, il Riminese da 1.390 a 1.643 e il Ravennate da 1.933 a 2.472. Un dato che spicca è quello dell'aumento delle positività nelle strutture socio-assistenziali e socio-sanitarie, con 16 focolai attivi. Si registra inoltre un tasso di occupazione di posti letto da parte di pazienti affetti da Covid in aumento del 35,9% rispetto alla settimana precedente ed in totale sono ricoverati 159 pazienti, tra questi 3 ricoverati in terapia intensiva. In crescita anche i decessi, passati da 5 a 9 (uno nel Cesenate, tre nel Ravennate e cinque nel Riminese). 

Per quanto riguarda la campagna vaccinale, al 10 ottobre l’adesione alla quarta dose di coloro invitati a vaccinarsi perché vulnerabili e over 60 è pari al 48,2% con variazioni nei diversi ambiti: 56,2% a Forlì 51,4% a Cesena, 50,4% a Ravenna e 37,2% a Rimini. Per quanto riguarda coloro che hanno tra i 60 e i 79 anni, hanno ricevuto la quarta dose in 37.787, pari al 22,2% degli aventi diritto (nel Forlivese hanno aderito in 6.762 su 29.275, pari al 23,2%). La percentuale sale al 47,8% se vengono considerati gli over 80 (37.347 anziani): per quanto riguarda il Forlivese la percentuale è del 48%, con 6.639 su 13.824 a ricevere il siero anti-covid. Sono 131 gli operatori sanitari sospesi perchè non vaccinati, 27 dei quali nel Forlivese (24 dipendenti dell'Ausl e tre convenzionati). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'evoluzione nell'ultima settimana: aumentano ricoveri e focolai nelle case di riposo

ForlìToday è in caricamento