menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'immagine del progetto

Un'immagine del progetto

Antenna per la telefonia all'Ospedaletto, il Comune propone un'alternativa. "Ma è ancora più vicina alle scuole"

l'amministrazione comunale ha intanto predisposto il 2 settembre scorso un provvedimento di diniego alla richiesta di autorizzazione per l'area di via Cervese

Il Comune stoppa l'autorizzazione a Wind-Tre nel realizzare una nuova stazione radio base per la telefonia mobile Wind Tre Spa in via Cervese 19, all'Ospedaletto. A comunicarlo è l'assessore alle Politiche Ambientali ed Energetiche, Giuseppe Petetta, rispondendo in Consiglio comunale ad un question time presentato dal consigliere dem Loretta Prati, specificando che è stata proposta come alternativa l'area all'interno del Polisportivo Buscherini. I residenti, appreso del progetto, si sono subito organizzati con una petizione, raccogliendo quasi mille firme per non autorizzare la realizzazione dell'impianto in quanto vicino all'asilo nido Coccinelle e Farfalle, scuola materna Angeletti, scuola elementare Bersani, scuola media Orceoli, scuola media La Nave, parco Buscherini e aree residenziali"

"Ci siamo messi subito in contatto col gestore, sostenendo diversi incontri per sensibilizzarlo sulla questione", esordisce Petetta, parlando di dialogo "costruttivo, nonostante abbia sempre ribadito di muoversi secondo i parametri normativi". Ci sono stati sopralluoghi in alcuni siti limitrofi, "un po' più distanti rispetto al centro residenziale". "Abbiamo proposto al gestore una posizione alternativa per la realizzazione dell'impianto di telefonia, ovvero all'interno dell'area comunale del Buscherini, dove è già presente un simile impianto e più distante rispetto alla posizione residenziale dove è stata chiesta l'autorizzazione".

Il gestore, riferisce sempre l'assessore, "ha chiesto del tempo per valutare la proposta; nel frattempo l'amministrazione comunale ha predisposto il 2 settembre scorso un provvedimento di diniego alla richiesta di autorizzazione". Petetta non esclude che possa esserci un ricorso al Tribunale Amministrativo: "Confidiamo nel fatto che col gestore stiamo continuando ad avere rapporti al fine di trovare una posizione condivisa". Replica Prati: "Il sito del Buscherini è ancora più vicino alle scuole. Non so se sia la soluzione giusta".

Nella foto un'immagine del progetto

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento