menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nella foto l'auto della Protezione Civile che diffonde l'audiomessaggio

Nella foto l'auto della Protezione Civile che diffonde l'audiomessaggio

Coronavirus, primo caso a Forlimpopoli: "Verifiche sui contatti avuti"

"Alla casa di riposo, che la persona ha frequentato oltre dieci giorni fa, sono stati effettuati per sicurezza i tamponi su alcuni anziani"

Primo caso di positività al coronavirus a Forlimpopoli. Lo annuncia il sindaco artusiano, Milena Garavini, specificando che "tutti i protocolli previsti sono già stati attivati e si stanno verificando i contatti della persona che purtroppo ha contratto il virus. Alla casa di riposo, che la persona ha frequentato oltre dieci giorni fa, sono stati effettuati per sicurezza i tamponi su alcuni anziani. È una misura cautelativa, non risultano al momento tamponi positivi".

Dal primo cittadino un invito "a mantenere la calma e a seguire i comportamenti che più ci tutelano". Da Garavini un invito "a restare a casa, evitare gli assembramenti, rispettare sempre la distanza di almeno un metro dalle persone che si incontrato se si esce per necessità stringenti". Inoltre prendersi cura dell'igiene. Seguiamo passo per passo l'evolversi della situazione, per cui non occorre dare adito a voci e supposizioni, ma ascoltare i canali ufficiali di comunicazione. Noi ci siamo".

A Forlimpopoli gira un'auto della Protezione Civile che invita i cittadini a restare in casa. Da giovedì è attivo nel comune artusiano il servizio di ritiro dei farmaci direttamente in farmacia, senza la necessità di passare alla Casa della Salute. Grazie alla collaborazione tra i Medici di medicina generale, la Protezione Civile e le farmacie, le ricette, preparate dai medici, verranno smistate dai volontari della protezione civile alle farmacie del territorio, secondo le indicazioni degli stessi pazienti. In questo modo si eviteranno file alla casa della salute e i pazienti potranno avere le ricette nelle loro farmacie di fiducia.

"Questo significa che nessuno per nessun motivo deve recarsi alla casa della Salute per ritare ricette - evidenzia l'amministrazione comunale -. Il presidio rimane attivo, come già detto in tante occasioni, solo previo contatto col proprio medico che valuterà l'opportunità o meno di ricevere in ambulatorio". L'amministrazione comunale coglie l'occasione "per ringraziare nuovamente tutti coloro che si stanno dando da fare per ottimizzare le procedure, garantire i servizi, aiutare i più deboli. Con l'aiuto di tutti usciremo da questo periodo difficile".

Nella foto l'auto della Protezione Civile che diffonde l'audiomessaggio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento