Dentix chiusa, già ottanta pazienti si sono rivolti a Federconsumatori: "I telefoni squillano di continuo"

Milad Basir, presidente dell'associazione dei consumatori, fotografa così la conseguenza della temporanea chiusura dell'azienda odontoiatrica, che avrebbe presentato in tribunale di istanza pre-fallimentare

"Sono oltre 80 i pazienti della catena odontoiatrica Dentix Italia del territorio forlivese e cesenate che sono rivolti a Federconsumatori Forlì-Cesena. Siamo letteralmente assaliti ed i nostri telefoni squillano di continuo". Milad Basir, presidente dell'associazione dei consumatori, fotografa così la conseguenza della temporanea chiusura dell'azienda odontoiatrica, che avrebbe presentato in tribunale di istanza pre-fallimentare. Dentix Italia fa capo alla Dentix
Spagna ed è presente in Italia con 57 ambulatori, concentrati in 12 regioni, tra cui quello a Forlì in Corso Mazzini: "I pazienti sono trasversali, giovano, meno giovani, uomini e donne e italiani ed  stranieri - illustra Basir -. Ci sono interi nuclei familiari con tutto ciò può comportare dal punto di vista finanziario".

Sono diverse le problematiche conseguenti alle mancate prestazioni: "Solo a titolo di esempi semplificativi - chiarisce Basir - ci sono pazienti che hanno fatto metà dei lavori previsti, altri non hanno nemmeno iniziato ed altri ancora si lamentano per il lavoro fatto male, pazienti che hanno i denti in plastica in bocca altri ancora che hanno il vuoto totale.  Dal punto di vista finanziario, anche qui ci sono varie situazioni, sempre a titolo di esempi: il coinvolgimento di qualche finanziaria, di Istituto di credito, altri hanno pagato direttamente di tasca loro in contanti ed altri ancora in modo non del toto regolare, come ci riferiscono i pazienti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ricordiamo a tutti i cittadini coinvolti che gli sportelli salute di Federconsumatori anche a Forlì e a Cesena sono a disposizione per assistenza e informazioni sulle attività da mettere in campo per la loro tutela sul piano giuridico e medico-legale - conclude Basir -. La nostra associazione sta seguendo questa vicenda con molta attenzione sia su scala locale, che Regionale , ma anche Nazionale. Per questo ci siamo rivolti al Ministro Speranza, chiedendo un incontro per discutere e pianificare una necessaria e urgente riforma del settore".  Federconsumatori Provincia di Forlì-Cesena Aps sta organizzando un'assemblea riservata agli iscritti ed a coloro che hanno lasciato i loro dati nel rispetto dei protocolli vigenti con le mascherine per mercoledì alle 17 nella Sala Lama in via Pelacano, 7. Chi è interessato può contattare i numeri 0543.371170 oppure scrivere a "info@federconsumatorifc.it" "per organizzare nei prossimi giorni un’altra assemblea sempre nel rispetto dei protocolli previsti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

  • Meldola in lutto per la scomparsa di Stefanino, il sindaco: "Una figura speciale per tutti"

  • Non paga i debiti della propria azienda: l’imprenditore creditore assolda i killer per ucciderlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento