menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Castrocaro-Sanremo. Solo andata", un libro racconta i primi 31 anni del Festival

Michele Minisci, ex giornalista, ma molto noto per aver fondato il  Naima Jazz club, ha scritto un libro sui questi primi 31 anni di vita di questo festiva

Sono  stati moltissimi i concorrenti di Forlì, il capoluogo di provincia a pochi minuti d’auto, circa una cinquantina, ad aver partecipato a questo Festival, il primo vero e serio Talent (ora si chiamano così) per giovanissimi cantanti che inseguivano il  sogno di diventare famosi.

Nei primi 31 anni di vita del Festival Voci Nuove di Castrocaro, dal 1957 al 1988, quelli presi in esame, quelli in cui chi vinceva a Castrocaro andava di diritto al prestigioso festival di Sanremo, ben 15 vincitori provenivano dall’Emilia Romagna, tra cui due diventati famosissimi, ovvero  il reggiano Zucchero e la forlivese Carla Bissi, nel 1971, poi diventata Alice.

Michele Minisci, ex giornalista, ma molto noto per aver fondato il  Naima Jazz club, ha scritto un libro sui questi primi 31 anni di vita di questo festival intervistando tutti i vincitori, raccontando fatti inediti e dietro le quinte veramente spassosi e divertenti, ma anche tanta gente di Castrocaro la quale ha vissuto con partecipazione e passione questa kermesse musicale che ha proiettato il piccolo Comune Termale nell’olimpo della musica leggera italiana. Nel libro sono citati tantissimi altri personaggi del panorama musicale forlivese legati al Festival Voci Nuove direttamente o indirettamente, tra cui Germano Montefiori, Checco Marsella, leader dei Giganti, Mauro Neri, produttore discografico, Stefano Bordiglioni, noto scrittore per l’infanzia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento