rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca Castrocaro Terme e Terra del Sole

Esondazione del Montone, Castrocaro chiede lo stato di calamità naturale

L'amministrazione comunale informa che, dopo la fase d'emergenza operativa, "si è attivata per monitorare i danni al comune e quelli ai privati"

Gli abitanti di Castrocaro e Terra del Sole stanno facendo i conti con i danni causati dalle inondazioni avvenute nella nottata tra venerdì e sabato. L'amministrazione comunale informa che, dopo la fase d'emergenza operativa, "si è attivata per monitorare i danni al comune e quelli ai privati", provvedendo inoltre "a dare avvio ai procedimenti amministrativi per richiedere lo stato di calamità naturale. Le richieste dei Comuni colpiti dal nubifragio saranno raccolte dalla Provincia che le inoltrerà alla Regione".

A breve in Giunta verranno definite le modalità per recuperare le somme da destinare ad interventi di somma urgenza : scuola elementare,pulizia fossi,fognature occluse,strade - chiarisce il vicesindaco William Sanzani -. In settimana, quando avremo un quadro più certo sulla situazione, verrà indetta una assemblea pubblica dove si relazionerà sullo stato dell'arte ma prioritariamente si incontreranno i cittadini che hanno subito danni da questa calamità".

"Gli Amministratori e gli Uffici Comunali si metteranno a disposizione per informazioni alle famiglie che hanno subito danni - conclude Sanzani -. La volontà è di non lasciare nessuno da solo ad affrontare questi momenti di estrema difficoltà ma di fare fronte comune come comunità".

L'Amministrazione Comunale, a ripristino parzialmente avvenuto delle condizioni di normalità nella erogazione dei servizi e nella fruibilità degli spazi pubblici colpiti dal grave evento atmosferico, vuole pubblicamente esprimere il proprio apprezzamento a tutti coloro, forze istituzionalmente preposte e volontari, che hanno lavorato, per ovviare alla difficilissima situazione creatasi. "E' stato solo grazie al lavoro ed alla dedizione di queste persone che le attività scolastiche sono potute riprendere già da lunedì scorso e le strade sono state con immediatezza riaperte al transito  quando la situazione non lasciava presagire che tutto ciò sarebbe potuto avvenire in tempi così brevi. L'elencazione che segue non vuole essere rappresentazione di un ordine di priorità perchè tutti hanno collaborato con dedizione e senso del sacrificio e a tutti pertanto, va il riconoscimento della comunità locale. Si ringraziano, allora, il Corpo Forestale dello Stato dello Stato guidato dal Comandante Dr. Gianpiero Andreatta che, unitamente ai suoi uomini, in particolare Marco Minati e Massimiliano Fabris, si sono prodigati con grande generosità ben oltre il loro dovere, il personale docente dell'istituzione scolastica coordinato con efficienza e professionalità dal Dirigente scolastico Dott.ssa Anna Starnini, la Protezione Civile e il Corpo dei Vigili del Fuoco che hanno collaborato  a risolvere anche numerosi problemi creati ai privati dall'invasione d'acqua ed il personale comunale coinvolto. Un ringraziamento particolare va rivolto al generoso spirito del volontariato: il gruppo degli Assistenti Civici, il Comitato dei Genitori e tutti coloro che, anche individualmente, si sono prodigati manifestando grande senso di appartenenza a questo territorio ed a questa comunità. Adesso resta ancora molto da fare ma si è certi di poter contare sul sostegno e l'aiuto di tanti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esondazione del Montone, Castrocaro chiede lo stato di calamità naturale

ForlìToday è in caricamento