Causa Covid, saltano le celebrazioni per ricordare la caduta del Muro di Berlino

Il Comune di Forlì in collaborazione con altre realtà cittadine e con il Consolato della Repubblica di Polonia, aveva predisposto un programma di iniziative dedicato al territorio polacco

Nel calendario istituzionale della Repubblica italiana, il 9 novembre è il “Giorno della Libertà”, momento di riflessione in ricordo della Caduta del Muro di Berlino avvenuta, in quella data, nel 1989. La tappa della memoria venne istituita dal Parlamento nel 2005 e ha l'obiettivo di mantenere vivo il ricordo della liberazione dei Paesi oppressi dai regimi di tipo comunista e l'auspicio di affermare la democrazia per tutti i popoli soggetti ai totalitarismi. Per quest'anno, il Comune di Forlì in collaborazione con altre realtà cittadine e con il Consolato della Repubblica di Polonia, aveva predisposto un programma di iniziative dedicato ad approfondire le vicende che hanno caratterizzato il territorio polacco, con una mostra dedicata a Karol Wojtyla e una serata di poesia e musica. Purtroppo alla luce della normativa anti covid, così come determinata dagli ultimi DPCM, non sussistono le condizioni per poter svolgere le iniziative programmate per questi giorni e si è deciso di posticiparle a data da destinarsi. "Appena le condizioni lo renderanno possibile, mostra e serata culturale saranno proposte con l'obiettivo di riflettere sui valori di pace e libertà", spiega una nota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Muoiono in un incidente aereo quattro giorni dopo le nozze, lutto per un ex assessore

  • L'annuncio di Bonaccini: "L'Emilia-Romagna torna "zona gialla" da domenica"

  • Sciagura in viale dell'Appennino: pedone muore travolto sulle strisce pedonali

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

Torna su
ForlìToday è in caricamento