Tre giorni dedicati alla sicurezza stradale. Forlì celebra la Polizia Locale e ricorda Alice Valenti con una biciclettata

Domenica si svolgerà l'evento finale del progetto Ies, alle 9 partirà da piazza Saffi la pedalata di 1300 studenti e genitori per le vie del centro cittadino, si terrà inoltre la premiazione del concorso "Un manifesto per Alice"

Venerdì, sabato e domenica si svolgeranno a Forlì le tre giornate dedicate al tema della sicurezza stradale. Venerdì si terrà un open day al comando della Polizia Locale rivolto agli studenti delle scuole della città mercuriale, con gli alunni che parteciperanno ad esposizioni ed a dimostrazioni sul tema dell'educazione stradale. La giornata di sabato, chiamata "Informa Alcool, si sposterà in piazza Saffi. Dopo l'incontro formativo delle 10 "Liberi di guidare sempre", aggiornamento dedicato agli over 65, sarà allestito dalla Polizia Locale un punto informativo in cui sarà possibile effettuare sia l'alcool test che una simulazione dei sintomi dello stato di ebrezza ed ottenere informazioni sul tema della guida sicura. Domenica si svolgerà l'evento finale del progetto Ies, alle 9 partirà da piazza Saffi la pedalata di 1300 studenti e genitori per le vie del centro cittadino, si terrà inoltre la premiazione del concorso "Un manifesto per Alice" e le simulazioni di volo operativo dei droni. 

"Maggio è il mese della sicurezza stradale, tematica di fondamentale importanza che ci impegna quotidianamente. Abbiamo deciso di organizzare tre giornate proprio per sensibilizzare i cittadini in merito - sottolinea Andrea Gualtieri, vice comandante della Polizia Municipale -. Vorrei inoltre precisare che la pedalata che si terrà domenica viene celebrata dal 2009 nel ricordo di Alice Valenti e degli altri ciclisti che in questi anni hanno perso la vita sulla strada. È un momento fondamentale per la comunità forlivese. In caso di maltempo sarà rinviata e non mancheremo di informare per tempo i cittadini". Venerdì, oltre all'open day, "verrà celebrata la prima edizione della giornata regionale della Polizia Locale - evidenzia Daniele Giulianini, comandante della Polizia Locale -. Questa festa è stata istituita per valorizzare il ruolo e le attività della Polizia Locale e premiare le migliori esperienze sulla base delle segnalazioni dei singoli comandi".

Il progetto Ies (Insieme per l'educazione stradale), promosso e coordinato dalla Polizia locale dell'Unione dei comuni della Romagna Forlivese, dal Provveditorato agli studi di Forlì e dall'Automobile Club Forlì, quest'anno ha coinvolto 52 classi su 5 comuni del territorio per un totale di 1298 alunni, impegnando il personale docente della Polizia Locale e dell'ACI per 520 ore di lezioni teoriche e pratiche. Gli studenti si sono soffermati in riflessioni e discussioni in classe che riguardano il tema della sicurezza stradale e dell'utilizzo corretto della bicicletta. È stato inoltre realizzato il concorso "Un manifesto per Alice" e le OlimpiadIES. A tutti i ragazzi è stato regalato un caschetto protettivo per circolare in bicicletta.

"Ringrazio a nome di tutto il corpo docenti il comando di polizia per il progetto Ies svolto durante l'anno - sottolinea Alessandra Prati, membro dell'Ufficio scolastico provinciale di Forlì-Cesena -. Le classi, oltre a partecipare alle lezioni sul tema della sicurezza stradale e della legalità, hanno svolto varie attività collegate; quiz, disegni e progetti. La formazione dei futuri cittadini è parte fondamentale del percorso scolastico". "Il progetto Ies ogni anno coinvolge nuove scuole, siamo felici del successo dell'iniziativa,  speriamo di crescere ulteriormente in futuro", evidenzia Stefano Zillo, componente dell'Automobile Club Forlì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I suoi nudi artistici fanno il giro del mondo, ma lei ha scelto Forlì: "La Romagna mi ha adottata"

  • Sciagura sui binari, morto un giovane travolto da un treno: traffico paralizzato per ore

  • Le rubano una bici elettrica, coppia finisce nel mirino della Polizia

  • Pizza napoletana per la ricerca contro il Coronavirus: "Divieto ai cinesi? Chiedo scusa"

  • Forlimpopoli, brucia il tetto di un'abitazione: vigile del fuoco resta ferito in una caduta

  • Rapinatore armato dal dentista: arraffa l'anestetico, chiede scusa e lascia pure il "pagamento"

Torna su
ForlìToday è in caricamento