Cento borse "made in Forlì" in edizione limitata: parte del ricavato sarà devoluto all'ospedale "Morgagni-Pierantoni"

"La versione della nostra "Aviator’s Kit Bag Italian Flag” è prodotta in edizione limitata a soli cento esemplari", spiega Cabbia

Continua la solidarietà all'ospedale di Forlì per l'emergenza Coronavirus, questa volta nelle forme più originali e creative della moda e del design. "Manikomio Design", nuovo marchio di borse, con sede a Forlì, creato dall’agente, sales director e dsigner Massimo Cabbia, ha deciso di dimostrare la sua vicinanza a tutti gli operatori sanitari che hanno lavorato durante l'emergenza sanitaria, donando parte dei proventi della borsa "Aviator's kit Bag Italian Flag", in edizione limitata, all'ospedale di Forlì. La borsa prende spunto dalla “tactical duffle bag” di derivazione militare utilizzata durante la seconda guerra mondiale dai paracadutisti della Air Force statunitense come contenitore nel quale riporre e trasportare il paracadute dopo il lancio ed è realizzata in tela di cotone con maniglie di cotone.

"La versione della nostra "Aviator’s Kit Bag Italian Flag” è prodotta in edizione limitata a soli cento esemplari - spiega Cabbia - e parte del ricavato dalla sua vendita lo devolveremo all’ospedale della nostra splendida città il cui nome, con nostro orgoglio, è sempre presente serigrafato a mano e a caratteri cubitali su tutte le nostre borse. I dipendenti della sanità hanno sempre fatto, fanno e faranno questo lavoro importantissimo senza l'aiuto di nessuno. Bisogna tenere viva la memoria di questo sacrificio fatto da tutti gi operatori della sanità e non solo in questo momento di commozione ed emergenza collettiva".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • La sciagura del ciclista ucciso, "Era generoso e scherzoso". L'automobilista indagata per omicidio stradale

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento