rotate-mobile
Cronaca Centro Storico / Via Paolo Bonoli

Sesso in centro storico: scovata dai carabinieri una casa d'appuntamenti. Coppia nei guai

Dopo aver documentato con una specifica attività di osservazione e pedinamenti l'andirivieni di persone nell'appartamento, i militari hanno sorpreso e tratto in arresto in flagranza di reato una coppia

I Carabinieri della Compagnia di Forlì, negli ultimi mesi, hanno incrementato i controlli nel centro storico, in particolare nella zona di corso Mazzini e strade limitrofe, a seguito delle diverse segnalazioni dei residenti e dei ripetuti episodi di violenza e di non rispetto del decoro urbano da parte di alcuni abitanti e persone che si intrattengono in queste aree. Oltre ai numerosi controlli di persone, mezzi ed esercizi commerciali, i Carabinieri negli ultimi giorni avevano individuato in via Bonoli un’abitazione adibita a casa di appuntamento.

Dopo aver documentato con una specifica attività di osservazione e pedinamenti l’andirivieni di persone nell’appartamento, i militari hanno sorpreso e tratto in arresto in flagranza di reato una coppia, ritenuta responsabile di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione e tentata estorsione.

La donna, una brasiliana di 47 anni residente a Forlì, e l’uomo, 44enne italiano residente a Lugo, sono stati bloccati immediatamente dopo avere minacciato con l’utilizzo di un coltello una delle occupanti dell’appartamento, una brasiliana, che da qualche giorno occupava una delle stanze, con la pretesa che anticipasse ulteriori somme di denaro quale contributo per l’appartamento concessole per esercitare l’attività di prostituzione.

Un’altra donna, titolare del contratto di affitto, anche lei di origine brasiliana e al momento irreperibile,  è stata denunciata a piede libero per favoreggiamento della prostituzione. I due arrestati sono portati in carcere a Forlì. L’appartamento è stato sottoposto a sequestro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso in centro storico: scovata dai carabinieri una casa d'appuntamenti. Coppia nei guai

ForlìToday è in caricamento